Legge 3/2012 (salva suicidi) per la composizione delle crisi da sovraindebitamento – L’accordo bisogna raggiungerlo con almeno il 60% dei creditori oppure con i creditori titolari di almeno il 60% dell’esposizione debitoria?

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!



Vorrei chiedere se in caso mi rivolgessi al Giudice per omologare un accordo con i creditori, il 60% di assenso da parte dei creditori è riferibile al numero dei creditori o al totale dell’importo dovuto? Per esempio se io devo 50.000 a una banca, altri 5.000 alla stessa banca, e prestiti ad altre 4 banche, è necessario che 3 su 5 creditori siano d’accordo oppure conta l’ammontare dei debiti? (l’ammontare della banca 1 è di 55.000 mentre la somma delle altre 3 meno di 10.000 per esempio).

Vorrei chiedere, inoltre, se qualcuno può darmi un’indicazione circa le spese da sostenere per un eventuale piano del consumatore o di un accordo se il primo non venisse accettato. Ho letto sul web che rivolgendosi direttamente al tribunale sarebbero da pagare circa 500 euro.

Naturalmente, all’omologa all’accordo devono acconsentire i soggetti che risultano titolari dei crediti per il 60%, almeno, dell’intera esposizione debitoria accertata.

Per quel che attiene i costi, non esiste, al momento, un tariffario. Andrebbero, pertanto, individuati uno o più professionisti con i requisiti descritti in questo precedente topic ai quali chiedere un preventivo.

12 Novembre 2016 · Carla Benvenuto



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Legge 3/2012 (salva suicidi) per la composizione delle crisi da sovraindebitamento – L’accordo bisogna raggiungerlo con almeno il 60% dei creditori oppure con i creditori titolari di almeno il 60% dell’esposizione debitoria?





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!