Chiarimenti esiti Rdc – L’INPS ha respinto la mia domanda

Sono una madre naturale di due bambini non convivente con il padre, (ma con mia madre) è abbiamo un ISEE di 9000 euro: la domanda per il Rdc l’ho presentata il 28.03.19 prima delle modifiche in approvazione parlamentare.
Con il padre abbiamo un isee congiunto di 14.000 euro.

Volevo sapere se in base all’articolo 13 comma bis (introdotto dalla legge di conversione del decreto 4/2019), così come avevo letto nelle precedenti discussioni, avrei diritto a 6 mesi di Rdc oppure no, perché venerdì nel portale INPS ho letto che la mia domanda è stata respinta.

Volevo sapere quindi se ho diritto a percepirne per almeno sei mesi e nel caso quale procedura dovrei attuare per riesaminare la mia domanda.

La soglia di reddito ISEE per l’istanza di accesso al reddito di cittadinanza, per due adulti e due bambini, secondo i requisiti antecedenti alla conversione in legge, è pari a 10 mila e 800 euro: seimila euro incrementati di 2 mila e quattrocento euro per ogni adulto (oltre il primo) e mille e duecento euro per ogni minore.

Quindi, in base al requisito reddito ISEE e considerando che il genitore non convivente non è stato soggetto alle regole vigenti (dopo la conversione in legge del decreto 4/2019) per l’ISEE minorenni, lei avrebbe diritto all’integrazione di 150 euro mese (oltre all’eventuale contributo affitto o mutuo) per sei mesi.

Tuttavia, esistono molti altri requisiti da rispettare (oltre al reddito ISEE) per poter fruire del reddito di cittadinanza e può darsi che uno degli altri, almeno, sia saltato; ragion per cui l’INPS ha respinto la sua domanda.

Con gli elementi che conosciamo, non è possibile scrivere di più: ci spiace.

P.S. L’INPS rilascia un estratto conto della DSU/ISEE, del tipo:

ISEE ordinario: …..
modalità di calcolo isee ordinario: …..
somma dei redditi dei componenti del nucleo: …..
reddito figurativo del patrimonio mobiliare del nucleo …..
detrazioni per spese franchigie del nucleo …..
indicatore situazione reddituale (ISR) …..
patrimonio mobiliare del nucleo …..
detrazione patrimonio mobiliare …..
patrimonio immobiliare del nucleo …..
detrazione patrimonio immobiliare …..
indicatore situazione patrimoniale (ISP) …..
indicatore situazione economica (ISE) …..
parametro calcolato in base al numero di componenti del nucleo …..
eventuali maggiorazioni applicate …..

Solo con queste informazioni è possibile capire qualcosa in più circa le motivazioni del diniego.

21 Aprile 2019 · Genny Manfredi

Il simulatore aveva dato la “luce verde” in base a tutti i parametri dell’isee immessi dal caf:

Temo quindi che molti operatori disattendono il comma 1 bis dell’articolo 13 del decreto legge 4/2019 aggiunto nella conversione in legge.

Anche perché, vivo in casa popolare, non ho proprietà e per di più il piccolo di 4 anni ha una disabilità.
C’è una procedura per poter richiedere il riesame?

Le luci verdi dei simulatori contano niente: per conoscere il motivo del diniego deve interpellare l’INPS o il CAF che ha curato la domanda. Oppure, riportare l’estratto del calcolo ISEE.

21 Aprile 2019 · Ornella De Bellis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Chiarimenti esiti reddito di cittadinanza per soggetti non coniugati con figli minori che hanno presentato domanda prima del 30 marzo 2019 (senza includere l'altro genitore nel nucleo familiare)
Sono una mamma naturale non convivente non lavoratrice che ho presentato la domanda per il Rdc il 28/3: con le ultime approvazioni non ho capito bene lo scenario che aprirà. Dunque io essendo residente anche con mio padre totalizzavo un isee di 8000 euro: con isee congiunto al padre dei miei figli totalizzo 14000 euro. Non ho capito quel comma bis, dove fanno salve le domande presentate prima del 30 Marzo, ovvero se io avrò comunque diritto a soli sei mesi di Rdc? p.s.le risposte usciranno il 15 Aprile? ...

Chiarimenti per Iseeu e genitori separati
Sono una studentessa universitaria, genitori separati di fatto da anni e ora in attesa di omologa. Vivo con mia madre ed il nostro reddito è dato dagli assegni che versa mio padre(oltre alla casa di proprietà). E' mio padre che porterà totalmente in detrazione le spese per me sul 730 (università,farmaci, ecc.)non avendo mia madre altri redditi, è una procedura corretta? A breve avrò bisogno di richiedere l'Iseeu ed ho alcuni dubbi. Credo di aver capito che come nucleo familiare risulteremo io e mia madre, chiedo conferma del fatto che mio padre non dovrà essere più inserito nonostante io potrei ...

DSU/ISEE minorenni per reddito di cittadinanza - Ho presentato domanda prima del 30 marzo 2019 ma dopo sei mesi l'INPS tiene ancora conto della DSU/ISEE standard
Passati i sei mesi previsti dal decreto legge del reddito di cittadinanza, come regola, in caso di single con figli minori e padre non coniugato non convivente, l'INPS doveva tenere in considerazione l'ISEE minorenni. Nel mio caso, anche questo mese, l'INPS ha tenuto in considerazione l'ISEE ordinario non facendo decadere la mia domanda. Nel caso in cui tenessero in considerazione l'ISEE minorenni, sono sicurissima di non avere i requisiti per via del reddito del padre. Come mai questa situazione? ...

Dove mi trovo?