Chiamata da recupero crediti - Sono disoccupato ma mio padre pensionato è garante del prestito

Purtroppo oggi, dopo due rate non pagate ad una finanziaria, mi ha contattato un'agenzia recupero: dovrei pagare 400€ al mese ma purtroppo essendo rimasto senza lavoro, avendo un figlio e una compagna disoccupata e casa in affitto non riesco più a pagare questo prestito.

Ho pagato regolare per quattro anni e mezzo ma adesso non riesco più. Il finanziamento lo presi con garante mio padre che ha pensione, ma ha anche un mutuo, una cessione è un prestito.

Ho paura, vivo con il terrore ogni giorno, cosa possono fare dato che gli ho anche detto di aver mandato una raccomandata chiedendo di poter abbassare la rata momentaneamente ma non mi hanno nemmeno risposto.

Purtroppo suo padre, in qualità di garante, rischia il pignoramento della pensione: in pratica un prelievo alla fonte del 20% sulla parte che eccede i 675 euro (importo dell'assegno sociale, stimato pari attualmente a circa 450 euro, aumentato della metà).

Ad esempio, se suo padre percepisse un reddito di pensione di mille euro, al netto degli oneri fiscali ed al lordo di una eventuale cessione del quinto, il pignoramento della pensione inciderebbe per 65 euro, pari al 20% di 325 euro (la parte che eccede l'importo dell'assegno sociale aumentato della metà).

24 giugno 2016 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento pensione

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Contratti di prestito - il prestito vitalizio ipotecario
Sono un pensionato che purtroppo si ritrova iscritto in CRIF come cattivo pagatore. Sono anche protestato. In CRIF mi ritrovo perchè sono tantissimo in ritardo con il mutuo e se non provvedo a sistemare la mia situazione debitoria con la banca, mi prendono la casa. Non posso fare la cessione ...
Contratti di prestito - il prestito senza busta paga
Come tutti ben sappiamo al momento di richiedere un prestito l'istituto di credito a cui ci si rivolge richiede, oltre ai documenti d'identità, anche delle garanzie reddituali ben precise. In particolare, per ottenere un prestito, occorre presentare le ultime buste paga, per i lavoratori dipendenti sia pubblici che privati, il ...
Contratti di prestito - Il prestito delega
Il prestito delega (o delegazione di pagamento), è una forma di prestito personale di cui possono usufruire i lavoratori dipendenti. Tale forma di prestito è regolata dalla legge 180 del 05.01.1950 e dal DPR 895 del 28.07.1950 e successive modifiche. Per capire di cosa si tratta possiamo partire dalla cessione ...
Cessione del quinto » Piccolo prontuario per il debitore
La Cessione del quinto è un prestito personale con massima libertà di utilizzo della somma ricevuta. Il richiedente in cambio “cede” una parte del suo stipendio o della sua pensione (al massimo di un quinto) autorizzando il suo datore di lavoro a trattenere ogni mese dalla busta paga o dalla ...
Contratti di prestito – credito su pegno e cessione del quinto
Nell'articolo affronteremo l'analisi di due caratteristici contratti di prestito: il credito su pegno e la cessione del quinto dello stipendio o della pensione, entrambi appartenenti alla categoria dei contratti di credito al consumo non rivolti all'acquisto di specifici beni o servizi. La cessione del quinto è una forma di credito ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca