Il contratto di fideiussione affitto


E' fideiussore colui che, obbligandosi personalmente verso il creditore, garantisce l’adempimento di un’obbligazione altrui


Ho visto un annuncio su un portale dedicato, l’ho contattato ed è risultato essere un ufficio di soli affitti immobiliari: mentre attendevo la risposta alla telefonata ho ricevuto un sms con un indirizzo e-mail dove inoltrare la richiesta. Inoltrata la richiesta, nella risposta mi è stato chiesto di inserire alcuni dati importanti al fine di sottoporli al locatore per i suoi criteri valutativi per la locazione. Sono in attesa della risposta ma, nel contempo, vorrei avere il quadro della situazione un po’ più chiaro, in tal senso: OK prezzo canone mensile, OK un mese di deposito cauzionale; sulla richiesta della garanzia “Affitto Sicuro” (come definita dall’agenzia) non ho chiaro alcuni punti: mi viene richiesto “un importo di mille euro a fondo perso per tutti i quattro anni” (quindi presumo che il contratto sia per 04 anni) con una non specificata “Compagnia” che rilascia, o meno, la garanzia.

Ora, tutto normale che chi affitta deve avere le sue garanzie e chiedere il deposito cauzionale (onesto a chiederne uno giacché ne chiedono anche tre) Ma può essere fattibile che la sottoscritta che chiede in affitto l’appartamento, e che presenta a garanzia un lavoro fisso e ben retribuito il cui nucleo familiare di tre persone (coniugi e figlia di anni 27 con lavoro a tempo indeterminato) possa provvedere personalmente a stipulare una polizza a garanzia senza affidarsi a quella “convenzionata” con l’agenzia affitti? Eventualmente, secondo Vostro criterio, posso richiederla presso Poste Italiane dove percepiamo l’accredito degli stipendi o alla nostra Assicurazione RCA auto della famiglia?
Ringrazio

La fideiussione (credito di firma) è una garanzia prestata dalla Banca, da una Compagnia assicuratrice o da professionisti intermediari operanti nel settore ed abilitati al rilascio di questo tipo di garanzia (fideiussore), ad un soggetto (debitore), con la quale l’intermediario si impegna a far fronte ad eventuali inadempimenti di obbligazioni assunte dal debitore nei confronti di terzi (creditori).

Il contratto di fideiussione è disciplinato, nel nostro ordinamento, dall’articolo 1936 del codice civile secondo il quale è fideiussore colui che, obbligandosi personalmente verso il creditore, garantisce l’adempimento di un’obbligazione altrui.

Ora se Poste Italiane o la compagnia di assicurazione RCA con la quale i membri della famiglia sottoscrivono polizze RCA rilasciano fideiussione a favore di terzi (locatori) a fronte di eventuali inadempimenti del sottoscrittore (conduttore), va verificato che lo schema contrattuale della fideiussione sia conforme al modello offerto dalla Compagnia convenzionata scelta dal locatore (esistono contratti di fideiussione che si distinguono per le clausole contrattuali previste – fideiussione a prima richieta, fideiussione con beneficio di escussione eccetera) e, comunque, va preventivamente chiesto al locatore se egli accetta il fideiussore individuato dal potenziale conduttore.

27 Settembre 2023 · Simonetta Folliero





Se il post è stato interessante, condividilo con il tuo account Facebook

condividi su FB

    

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it




Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!




Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose » Il contratto di fideiussione affitto. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.