Cessione quinto pensione e messaggio indirizzato dall’INPS al cedente pensionato

Ad agosto 2020 è stata chiesta una cessione del quinto pensione ad azienda intermediaria di un Istituto di credito (Banca) con estinzione della precedente cessione quinto in corso, dopo anni quattro.

Inizio settembre 2020 l’Inps dava benestare e la Finanziaria effettuava bonifico con riscontro materiale sul c/c in data 11 settembre 2020. Per i mesi di settembre e ottobre l’Inps ha continuato a versare le rate alla precedente finanziaria che, su richiesta del sottoscritto, ha poi restituito.

In data 02 dicembre 2020 vengo contattato da un numero telefonico nascosto il cui interlocutore affermava di agire per conto della finanziaria che aveva erogato la cessione del quinto per “recuperare” le rate di settembre e ottobre. Dal comportamento verbale tenuto ha fatto intuire essere un “recupero crediti” pertanto è stato chiesto la motivazione per iscritto e documentata.

Stessa data ho ricevuto tramite e.mail un documento con intestazione Inps in triplice copia cui si afferma che: “qualora l’Inps non versi le rate della cessione ovvero che le rate iniziali vengano versate ancora per la precedente cessione e qualora la pensione possa subire un calo rispetto alla somma cui è stato calcolata la cessione con relativo benestare, automaticamente anche la rata del calcolo del quinto concesso subirebbe riduzione. Pertanto sia le rate che la differenza del calcolo quinto sarà a carico dell’intestatario pensione corrisponderle a copertura”.

Premesso che tale documento Inps porta intestazione sia alla sede finanziaria che del sottoscritto, il cui sottoscritto non ha MAI ricevuto tale documento. L’email è stata girata al consulente finanziario personale che ha affermato di non curare il “post-vendita”.

Pertanto, rilevando nel documento Inps un tratto più “forense” che “pensionistico” ho invito dalla pagina personale Inps il documento con richiesta se l’Inps lo riconosce quale proprio.

Premesso che in precedenza sono già stati chieste altre cessioni, anche con estinzione anticipata di altre finanziarie, e sempre con il versamento dall’Inps di una/due rate, poi recuperate, senza mai ricevere richiesta di una diretta integrazione.

Si evidenzia anche, se fa testo, che il godimento dell’importo erogato è stato dall’11 settembre; pertanto di soli 19 giorni.
Non essendosi mai verificata tale situazione sono alquanto inerme nell’affrontarla, eccetto che versare quanto intimato.

Il messaggio anonimo telefonico ricevuto e la e-mail generica inviata dall’INPS (sia al pensionato cedente che alla finanziaria cessionaria) non sono correlati: il primo può essere cancellato dalla sua memoria, la seconda cestinata dopo la lettura.

Con la e-mail descritta, l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale l’avverte che, qualora, e per le cause più svariate (riesame della liquidazione, riforma delle pensioni imposta dalla troika europea o altri eventi), l’importo della rata mensile della pensione dovesse subire una riduzione, verrebbe trattenuta una rata di rimborso del prestito dietro cessione del quinto sempre pari al 20% dell’importo ridotto e, pertanto, qualora il quinto dell’importo ridotto della pensione mensile risultasse inferiore alla rata inizialmente concordata con la cessionaria per il rimborso del prestito dietro cessione, il pensionato dovrebbe integrare direttamente il residuo mancante (differenza fra rata iniziale concordata e quinto del rateo che ha subito la riduzione) al proprio creditore.

Si tratta di una manleva generica inviata a tutti i pensionati che hanno contratto un prestito dietro cessione del quinto.

3 Dicembre 2020 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Pignoramento presso terzi - INPS e cessione un quinto pensione
Essendo sottoposto a pignoramento, le domande che si pongono possono essere ripetitive e generiche ma le risposte dissolvono inquietanti dubbi. Il sottoscritto fa presente che gode di pensione Inps con già una trattenuta forzata da un pignoramento da una finanziaria tramite tribunale. Sulla stessa pensione esiste anche una volontaria cessione del quinto uso personale. Altra finanziaria (stessa natura della prima) sempre tramite tribunale ha ottenuto anche lei pignoramento presso terzi Inps. La procedura definitiva del pignoramento sarà in sede di udienza tra circa due mesi. In attesa dell'udienza è emersa esigenza di rinnovare la cessione del quinto personale ai quattro ...

Debiti pregressi in busta paga per cessione quinto e prestito delega - Come vengono rimborsati dopo il passaggio in pensione?
Sono andato in pensione dal primo agosto 2019, sulla busta paga ASL pagavo due rate per cessione quinto e delega di pagamento pari circa ad un quinto anche esso. Ad oggi sulla mia pensione non mi è stata ancora addebitata nessuna rata per il debito delle due cessioni. Con gennaio 2020 sono già sei le rate arretrate. La ASL da cui dipendevo a maggio 2019 ha inviato all'INPS solo la copia del mio contratto di cessione quinto. In questi ultimi giorni ho ricevuto dall'Istituto creditore due raccomandate per conoscenza, indirizzate all'INPS, con oggetto ritenute su pensione. Praticamente chiedono all'INPS di ...

Cessione del quinto concorrente con pignoramento della pensione - Come funziona?
Percepisco pensione inps di mille e 139,44 euro lordi: pensione già gravata da cessione del quinto con trattenuta di 182 euro mensili per 10 anni da me richiesta. Nel 2014, la banca procede al pignoramento della pensione per un debito di 9 mila e 868,82 euro, che il giudice puntualmente accoglie. Ordina a INPS di versare al creditore la somma già vincolata e successivamente il quinto della pensione come sopra calcolato alle singole scadenze fino alla concorrenza del debito sopra accumulato. Non so chi ha deciso 88,00 euro mensili compresa la tredicesima. Ora il quinto di 1.139,00 e circa 227,00. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Cessione quinto pensione e messaggio indirizzato dall’INPS al cedente pensionato