Cessione di un credito deteriorato - Qual è la percentuale di abbattimento del valore nominale del capitale residuo?

Chiedo di sapere a quale percentuale una banca o finanziaria vende il credito a una società di recupero crediti. Si legge in vari articoli che arriva al cinque per cento, è vero?

Con il termine di credito deteriorato (in inglese NPL - Non prforming Loans) si intende un credito per il quale risultano pressoché nulle le possibilità effettive di rimborso: ad esempio, il debitore e/o il garante hanno perso la capacità di reddito da lavoro e non possiedono beni pignorabili; il creditore non dispone più della documentazione analitica degli interessi applicati nel tempo (estratto conto cronologico); gli interessi superano, in determinati periodi di tempo, la soglia di usura; il credito è prescritto o vicino ai termini di prescrizione.

E' evidente che, in un contesto simile, la via giudiziale al recupero di quanto prestato è preclusa e rappresenterebbe un rischio per il creditore: perchè il giudice potrebbe negare il decreto ingiuntivo oppure il debitore potrebbe opporsi con successo all'azione esecutiva promossa nei suoi confronti.

Ed allora il creditore originario preferisce vendere a terzi i crediti deteriorati a prezzo d'affezione, portando a perdita fiscale le somme non riscosse.

I crediti deteriorati (NPL) vengono ceduti a pacchetti ed il prezzo di vendita, in situazioni particolari (ad esempio una crisi di sistema come quella in cui il mondo occidentale è precipitato nel 2008 dopo il collasso innescato dai mutui subprime e che, purtroppo, si trascina ancora oggi) può tranquillamente risultare largamente inferiore all'1%.

In pratica un credito da 10 mila euro può essere venduto, alla società di recupero crediti, a molto meno di 100 euro.

Diverso è il discorso per lo sconto che la società cessionaria può applicare al debitore che decide di chiudere la propria esposizione debitoria: si può arrivare ad offrire il pagamento del 5% del valore nominale di quanto dovuto (capitale del prestito originariamente erogato più interessi di mora) magari anche a rate (saldo stralcio rateizzato).

Bisogna tener presente che la tecnica adottata dalle società di recupero crediti viene definita "a strascico": si contattano 1000 debitori e di questi al massimo 10 restano impigliati nella rete, per le motivazioni più svariate. Ad esempio perchè non riescono più a sostenere la pressione psicologica esercitata dagli addetti (telefonate continue, anche a parenti, amici e datori di lavoro) o perché ingannevolmente indotti a credere di poter rientrare nel circuito del credito una volta saldato il debito ed effettuata la cancellazione del proprio nominativo dalla centrale rischi in cui risulta censito.

Con quanto ottenuto dai dieci "volontari" la cessionaria deve ricavare il proprio profitto, ritornare dall'investimento per l'acquisto del pacchetto NPL e pagare i costi di gestione della struttura.

20 ottobre 2015 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

recupero crediti

Approfondimenti e integrazioni dal blog

La definizione agevolata del contenzioso tributario tramite pagamento del 5% del valore della controversia
La legge, al fine di contenere la durata dei processi tributari in termini ragionevoli, ha stabilito che le controversie tributarie pendenti innanzi alla Corte di cassazione, che originano da ricorsi iscritti a ruolo nel primo grado da oltre dieci anni, per le quali risulti soccombente l'Amministrazione finanziaria dello Stato nei ...
Imprese, artigiani e professionisti - Possibilità di ammortizzare il 140% del costo sostenuto per l'acquisto di veicoli nuovi
Ai fini delle imposte sui redditi, per i soggetti titolari di reddito d'impresa e per gli esercenti arti e professioni che effettuano investimenti in beni materiali strumentali nuovi dal 15 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016, con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione ...
Adesso l'ufficiale giudiziario ha diritto ad un compenso commisurato al recuperato - In pratica lavora per il creditore ed è controparte del debitore
Quando si procede alle operazioni di pignoramento presso terzi o di pignoramento mobiliare, gli ufficiali giudiziari sono retribuiti mediante un ulteriore compenso, che rientra tra le spese di esecuzione ed è dimezzato nel caso in cui le operazioni non vengano effettuate entro quindici giorni dalla richiesta, stabilito dal giudice dell'esecuzione: ...
Beneficio di escussione per socio di società di persone - Il creditore deve prima aggredire il capitale sociale anche se ciò comporterà solo il recupero parziale del credito
E' pur vero che, per giurisprudenza consolidata, la preventiva escussione del patrimonio sociale, affinché il creditore di una società in nome collettivo possa pretendere il pagamento dei singoli soci illimitatamente responsabili, non comporta la necessità per il creditore di sperimentare in ogni caso l'azione esecutiva sul patrimonio della società, tale ...
Mutui - qual è la differenza tra tasso Bce e tasso Euribor?
Ho letto che una delle novità contenute nel provvedimento anti-crisi, varato dal Governo agli inizi di dicembre, prevede dal primo gennaio 2009 l'obbligo per le banche italiane di offrire mutui agganciati al tasso Bce e non all'Euribor. Ma perché è nata l'esigenza di questo cambiamento? E, soprattutto, in che misura ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca