Prestito per sopravvivere

Allo scopo di sopravvivere ho chiesto ed ottenuto dal mio vicino di casa un prestito pari all’importo che mi deve essere liquidato dal mio ex datore di lavoro trattasi di due mensilità per importo di circa 5.000,00 euro.
Essendo nel frattempo ( dopo vari mesi ) intervenuto un accertamento da parte della DPL, che attesta la reale esistenza del mio credito, chiedo : è fattibile la cessione del mio credito a chi mi ha effettuato il prestito ? conseguenzialmente posso notificare al mio ex datore di lavoro che potrà provvedere a pagare direttamente il cessionario a mezzo di bonifico bancario su suo cc. ?

Sarà necessario sottoscrivere e registrare un contratto di cessione del credito.

26 Novembre 2011 · Marzia Ciunfrini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Quali sono le regole per la concessione di un prestito delega?
Per rinnovare un prestito delega, valgono le stesse regole della cessione del quinto? Ovvero, ho chiesto un prestito delega a marzo 2017 per la durata di 7 anni, che è stato concesso dal datore di lavoro. Ora chiedo, potrei rinegoziarlo a partire da quando? E inoltre è un problema il fatto che magari andrò in pensione fra 6 anni e quindi non potrò allungare i tempi del rimborso? ...

Contratti di prestito - Il prestito delega
Il prestito delega (o delegazione di pagamento), è una forma di prestito personale di cui possono usufruire i lavoratori dipendenti. Tale forma di prestito è regolata dalla legge 180 del 05.01.1950 e dal DPR 895 del 28.07.1950 e successive modifiche. Per capire di cosa si tratta possiamo partire dalla cessione del quinto dello stipendio, essa funziona basandosi sulla cessione di una parte della busta paga o pensione prelevandolo direttamente alla fonte. Sarà quindi il nostro datore di lavoro o l'ente pensionistico che pagherà direttamente la nostra rata. Questo tipo di prestito permette di ottenere del denaro dando come garanzia solamente ...

Cosa accade se il datore di lavoro non versa al creditore le trattenute prelevate dallo stipendio del debitore per il rimborso del prestito dietro cessione del quinto
Il contratto di finanziamento estinguibile mediante cessione di quote di stipendio è una tipica forma di finanziamento che consente al soggetto richiedente (il lavoratore dipendente) di disporre, in tempi brevi, delle somme di cui necessita, per poter poi restituire gli importi richiesti nel corso degli anni mediante una trattenuta mensile operata dal datore di lavoro sulla propria busta paga. Con tale meccanismo il creditore che ha erogato il prestito al lavoratore dipendente risulta garantito dal datore di lavoro terzo obbligato che, per effetto della cessione del credito a lui regolarmente notificata, è tenuto a versare al creditore cessionario quanto trattenuto. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Prestito per sopravvivere