Cessione del quinto e mancato rimborso delle rate da trattenere in busta paga dopo la cessione del ramo d’azienda in cui è rimasto coinvolto il debitore cedente

Argomenti correlati:

Circa 6 anni fa l’azienda per cui lavoravo ha avuto una cessione di ramo d’azienda: io all’epoca avevo una cessione del quinto per cui contattai Unicredit(banca con cui avevo la cessione) per chiedermi come muovermi, la loro risposta fu di non preoccuparmi che se non ci fosse stata liquidazione di TFR (cosa che non c’è stata) la trattenuta sarebbe passata in automatico.

La cosa non è avvenuta, io non ci ho più pensato o meglio pensavo che si sarebbero rifatti sul Trattamento di Fine Rapporto.
Due anni fa mi sono licenziata e ho avuto il Trattamento di Fine Rapporto.

Ora naturalmente l’assicurazione si è fatta sentire per rientrare del debito: la mia domanda è sono obbligata a rientrare visto che l’errore non è stato mio ma evidentemente qualche passaggio non è andato come doveva?

Purtroppo sì, signora: è tenuta a rientrare non essendo intervenuta la prescrizione del diritto del creditore (in questo caso l’assicurazione che ha rimborsato Unicredit) di esigere il pagamento delle rate non versate dal datore di lavoro cessionario.

A suo tempo, in qualità di debitrice, avrebbe dovuto vigilare affinché il datore di lavoro cessionario trattenesse dalla busta paga le rate concordate per il prestito dietro cessione del quinto da veicolare a favore di Unicredit.

Non avendolo fatto e non avendo nemmeno utilizzato il TFR ricevuto par saldare il debito, adesso dovrà adempiere: del tutto inutile trincerarsi dietro l’inghippo verificatosi nella procedura di comunicazione fra nuovo datore di lavoro e banca creditrice.

1 Marzo 2021 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Cessione del quinto e TFR in busta paga
Io vi ho fatto la seguente domanda: se si ha un finanziamento con cessione del quinto, nel caso che il TFR maturato superi già la somma residua del debito, é possibile richiedere il TFR in busta paga? La Risposta di Ornella De Bellis è stata 21 aprile 2015 at 11:09 Il dipendente che abbia già accantonato un Trattamento di Fine Rapporto che copre, a garanzia, il debito residuo di una cessione del quinto in corso, potrà chiedere che la quota maturanda del TFR gli venga liquidata nelle competenze mensili a partire dal mese di aprile 2015. Ora la mia azienda ...

Il debitore va in pensione (anticipata) con quota cento - Come verrà rimborsato il debito residuo da cessione del quinto, da delega di pagamento e da pignoramento che gravano in busta paga?
Sono un pubblico dipendente e sto per andare in pensione con quota 100: sulla busta paga gravano una cessione del quinto dello stipendio, una delega di pagamento di un quinto e un pignoramento. Cosa succede se vado in pensione? ...

Debiti pregressi in busta paga per cessione quinto e prestito delega - Come vengono rimborsati dopo il passaggio in pensione?
Sono andato in pensione dal primo agosto 2019, sulla busta paga ASL pagavo due rate per cessione quinto e delega di pagamento pari circa ad un quinto anche esso. Ad oggi sulla mia pensione non mi è stata ancora addebitata nessuna rata per il debito delle due cessioni. Con gennaio 2020 sono già sei le rate arretrate. La ASL da cui dipendevo a maggio 2019 ha inviato all'INPS solo la copia del mio contratto di cessione quinto. In questi ultimi giorni ho ricevuto dall'Istituto creditore due raccomandate per conoscenza, indirizzate all'INPS, con oggetto ritenute su pensione. Praticamente chiedono all'INPS di ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Cessione del quinto e mancato rimborso delle rate da trattenere in busta paga dopo la cessione del ramo d’azienda in cui è rimasto coinvolto il debitore cedente