Come disgregare burocraticamente una famiglia di fatto

Mi riferisco a questa discussione: quindi se io sposto momentaneamente la mia residenza anagrafica fino a verifica del “vigile”, poi richiedo nuovamente la residenza attuale senza la costituzione di un unico nucleo famigliare supero l’ostacolo?

Nel momento in cui lei ritornasse a vivere dove abitava in precedenza e volesse ottenervi nuovamente la residenza, basterà presentare all’ufficiale d’anagrafe la dichiarazione sottoscritta dalla persona che già risiede presso l’unità immobiliare in questione, con la quale egli autorizza la costituzione di una nuova famiglia anagrafica convivente.

Naturalmente non dovrà essere, invece, dichiarata l’esistenza di vincoli affettivi fra i due nuovi conviventi.

Una volta costituite due famiglie anagrafiche distinte, anche se conviventi, i nuclei familiari ai fini ISEE che ne deriveranno, saranno due, fra loro distinti.

29 Settembre 2016 · Annapaola Ferri

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni da blog e forum

Dove mi trovo?