Centrale Rischi Banca d’Italia – Come mai mia moglie garante del prestito rimasto inadempiuto non risulta segnalata?


Ho un finanziamento che nel mese di Luglio ho ricevuto la comunicazione di Decadenza dal Beneficio del Termine (DBT) e sto rientrando con un accordo non formale (telefonico), per il momento, con un certo importo al mese.

A questo finanziamento mia moglie mi ha fatto da garante. Nella richiesta a suo nome alla Centrale Rischi di Banca Italia all’ultima data contabile cioè Agosto 2019 non risulta nulla! Cosa vuol dire che non è segnalata?

Adesso mia moglie sta attendendo la risposta da CRIF.

Nella Centrale Rischi (CR) pubblica della Banca d’Italia vengono segnalate posizioni debitorie di importo che supera la soglia di 30.000 euro, con riferimento al debitore principale e al garante.

Nella Centrale Rischi (CR) pubblica della Banca d’Italia vengono segnalate, inoltre, posizioni debitorie, classificate in sofferenza, di qualsiasi importo.

Il ritardo nel pagamento di una o più rate nel rimborso di un prestito, od anche la notifica al debitore di una comunicazione di Decadenza dal Beneficio del Termine come nella fattispecie, non costituiscono condizioni sufficienti per la segnalazione a sofferenza, che può scaturire solo da una valutazione della situazione finanziaria complessiva del cliente da parte del creditore (rectius, intermediario creditizio sottoposto a vigilanza da parte di Bankitalia).

Si parla, infatti, di sofferenza solo quando il cliente è valutato in stato di insolvenza (cioè irreversibilmente incapace di saldare il proprio debito), anche se questo non è stato accertato in sede giudiziaria.

Pertanto se il prestito originario è inferiore a 30 mila euro e se l’intermediario non ha ritenuto di classificare a sofferenza la posizione debitoria (evidentemente, la banca, o la finanziaria che ha erogato il prestito ritiene, ancora, di poter recuperare il dovuto), è assolutamente normale che in CR Bankitalia non siano stati censiti i nominativi del debitore principale e del garante.

Piuttosto, può darsi che il debitore principale e il garante siano stati censiti in un SIC (Sistema di Informazioni Creditizie) privato (CRIF, CTC, Experian).

23 Ottobre 2019 · Ornella De Bellis

L’importo è superiore a 30 mila euro e quando avevo tre rate arretrate (periodo Marzo 2019) del finanziamento a mio nome nella Centrale Rischi Banca d’Italia io ero già segnalato.

L’unica spiegazione possibile è che il credito fu appostato a sofferenza, messo a perdita e ceduto dal creditore originario nel periodo intercorrente da marzo 2016 a ottobre 2016: sicchè sono passati i tre anni di permanenza consentita in CR.

Una verifica dell’ipotesi può essere effettuata riscontrando che la DBT è stata notificata dal nuovo creditore cessionario e che ad oggi, nemmeno il nominativo del debitore principale dovrebbe essere censito in CR Bankitalia.

23 Ottobre 2019 · Simonetta Folliero

Altri post che potrebbero soddisfare le esigenze informative di chi è giunto fin qui

Altre sezioni che trattano argomenti simili: ,


Se il post è stato interessante, condividilo con i tuoi account Facebook e Twitter

condividi su FB     condividi su Twitter

Questo post totalizza 216 voti - Il tuo giudizio è importante: puoi manifestare la tua valutazione per i contenuti del post, aggiungendo o sottraendo il tuo voto

 Aggiungi un voto al post se ti è sembrato utile  Sottrai  un voto al post se il post ti è sembrato inuutile

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it

Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!



Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Debiti e recupero crediti » Centrale Rischi Banca d’Italia – Come mai mia moglie garante del prestito rimasto inadempiuto non risulta segnalata?. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.