Padrone di casa mi propone regime cedolare secca - Quali sono i vantaggi per me?

Studio a Perugia e rimarrò, credo, per i prossimi 4/5 anni: sto cercando un appartamento in affitto con un canone non troppo esoso e soprattutto costante.

Mi sono imbattuto in un proprietario di un bell'appartamento vicino l'università, che mi ha proposto di stipulare un contratto di locazione con cedolare secca.

Vorrei sapere più da vicino di cosa si tratta e quali sono i vantaggi (o gli svantaggi) per me nel firmare questo tipo di contratto.

La cedolare secca è un regime facoltativo che prevede, per il locatore, il pagamento di un'imposta sostitutiva dell'Irpef, delle addizionali, dell'imposta di registro e dell'imposta di bollo sui redditi di locazione.

Per quanto riguarda il proprietario dell'immobile, il beneficio consiste nel pagamento di un'imposta sostitutiva calcolata applicando l'aliquota del 21% sul canone di locazione annuo stabilito dalle parti (a canone libero).

E' inoltre prevista un'aliquota del 10%, nel quadriennio 2014-2017, per i contratti di locazione a canone concordato relativi ad immobili nei comuni con carenze di disponibilità abitative e in quelli ad alta tensione abitativa (individuati dal Cipe).

Dunque, il proprietario dell'immobile affittato con il regime della cedolare secca non paga le imposte di registro e di bollo e il canone di affitto non si cumula con gli altri redditi e inoltre per le locazioni di immobili a canone concordato gode della riduzione del 25% dell'imposta di IMU e TASI.

Per quanto riguarda l'inquilino, ovvero lei, invece, il vantaggio della cedolare secca è dato dalla stabilità degli importi della locazione: il canone d'affitto infatti non viene aggiornato per tutta la durata del contratto, anche se l'aggiornamento è previsto dall'accordo.

In questo modo lei saprà al momento della firma del contratto con certezza quale importo dovrà pagare ogni anno, senza la possibilità di andare incontro a spiacevoli sorprese (aumento del canone) nel periodo di validità del contratto.

10 novembre 2017 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

agevolazioni fiscali
contenzioso su contratto di locazione

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Dichiarazione dei redditi da locazione - sistema ordinario e cedolare secca
Per le abitazioni concesse in locazione è possibile scegliere il regime di tassazione definito "cedolare secca" sugli affitti che prevede l'applicazione di un'imposta che sostituisce, oltre che l'Irpef e le addizionali regionale e comunale, anche le imposte di registro e di bollo relative al contratto di locazione. L'opzione per l'applicazione ...
Cedolare secca » Tutto quello che c'è da sapere sul regime fiscale facoltativo applicato ai contratti di locazione
Nell'articolo che segue, scopriamo tutto quello che c'è da sapere sul regime fiscale facoltativo della cedolare secca applicato ai contratti di locazione. La cedolare secca è un regime facoltativo, che si sostanzia nel pagamento di un'imposta sostitutiva dell'Irpef e delle addizionali (per la parte derivante dal reddito dell'immobile). In più, ...
Cedolare secca » Il vademecum
All'interno dell'articolo cercheremo di spiegare cosa, praticamente, è la cedolare secca, chi può beneficiarne e quali vantaggi comporta. La cosiddetta cedolare secca è un regime facoltativo, che si sostanzia nel pagamento di un'imposta sostitutiva dell'Irpef e delle addizionali (per la parte derivante dal reddito dell'immobile). In più, per i contratti ...
Cedolare secca » Ridotta l'aliquota: sarà al 10% sugli affitti a canone concordato
Partono le disposizioni sulla cedolare secca: sarà al 10% sugli affitti a canone concordato La riduzione sarà in vigore fino al 2017 e potrà essere applicato anche agli studenti. I vantaggi si faranno sentire fin dalla prossima dichiarazione dei redditi per chi ha già in corso un contratto agevolato, risparmiando ...
Redditi da locazione - quale scelta fra Irpef e cedolare secca
Per l'immobile concesso in locazione il locatore ha la possibilità di scegliere di non far cumulare il canone annuo agli altri suoi redditi (sul cui totale andrà calcolata l'Irpef), optando per il regime fiscale della cedolare secca. Se questa scelta non è stata fatta, il reddito da tassare sarà costituito ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca