Casa all’asta e decesso del debitore sottoposto ad azione esecutiva


La casa di proprietà del debitore è andata all’asta per morosità nel pagamento del mutuo ipotecario: l’asta avverrà i primi di marzo 2019, purtroppo il debitore è deceduto in questi giorni. Si può bloccare l’asta in quanto il contraente del mutuo è deceduto? Cosa converrebbe fare?

C’è ben poco da fare, purtroppo: secondo i giudici della Suprema Corte (sentenza 25003/2008), l’articolo 477 del codice di procedura civile non impone alcun obbligo di notificare nuovamente il titolo esecutivo, il precetto e l’atto di pignoramento agli eredi di una persona defunta alla quale gli atti siano già stati notificati.

16 Febbraio 2019 · Giorgio Martini



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Casa all’asta e decesso del debitore sottoposto ad azione esecutiva