Casa all’asta e decesso del debitore sottoposto ad azione esecutiva

La casa di proprietà del debitore è andata all’asta per morosità nel pagamento del mutuo ipotecario: l’asta avverrà i primi di marzo 2019, purtroppo il debitore è deceduto in questi giorni. Si può bloccare l’asta in quanto il contraente del mutuo è deceduto? Cosa converrebbe fare?

C’è ben poco da fare, purtroppo: secondo i giudici della Suprema Corte (sentenza 25003/2008), l’articolo 477 del codice di procedura civile non impone alcun obbligo di notificare nuovamente il titolo esecutivo, il precetto e l’atto di pignoramento agli eredi di una persona defunta alla quale gli atti siano già stati notificati.

16 Febbraio 2019 · Giorgio Martini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Il creditore promuoverà azione esecutiva sulla casa o sullo stipendio del debitore?
Ho in piedi un debito con agos per circa 45 mila euro tra prestito e carte revolving: sono un lavoratore dipendente a tempo indeterminato con un netto di 1700 euro. Di mio ho una casa di proprietà gravata da mutuo ipotecario. Secondo voi, non potendo più pagare procederanno con il pignoramento del quinto o proveranno ad aggredire l'immobile? ...

Pignoramento dello stipendio notificato all'ex datore di lavoro del debitore sottoposto ad azione esecutiva
Dovrei comparire presso tribunale per richiesta pignoramento stipendio che è stata fatta a mio ex datore di lavoro, il quale so già che non ha nessun debito verso di me. Cosa succede se non mi presento in tribunale? Cosa possono fare? ...

Il debitore sottoposto ad azione esecutiva ha diritto ad un equo indennizzo per la durata irragionevole della procedura di espropriazione?
Sul diritto del debitore sottoposto ad azione esecutiva ad ottenere, l'equa riparazione prevista dalla normativa vigente (legge Pinto) a causa della durata irragionevole del processo di espropriazione a suo carico, la giurisprudenza di legittimità, inizialmente, ha ritenuto che anche il debitore sottoposto ad azione esecutiva fosse legittimato a richiedere l'indennizzo per l'irragionevole protrarsi del processo esecutivo, a motivo del patema d'animo che ogni pendenza processuale provoca. Successivamente, invece, è andato consolidandosi un diverso orientamento, secondo il quale il debitore sottoposto ad azione esecutiva, sebbene sia parte del processo esecutivo, non è necessariamente percosso dagli effetti negativi di un'esecuzione forzata di ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Casa all’asta e decesso del debitore sottoposto ad azione esecutiva