Cartelle esattoriali quasi tutte pagate – ma l'inps continua a trattenere parte del mio tfr in via cautelativa

L'Inps mi ha trattenuto sul TFR, in via cautelativa, la somma di euro 10700. Inoltre mi sta trattenendo mensilmente 323 euro sulla pensione, ormai da 17 mesi, per un altro totale di circa 5500 euro, per un totale complessivo di circa 17000 euro.

Il mio debito con equitalia ammontava a 20500 euro, dico ammontava poichè con la rottamazione delle cartelle esattoriali senza interessi ho provveduto, giorno 6/5/2014 a saldare il mio debito risparmiando ben 6000 euro.

Ho pagato tutte le cartelle tranne una di 926 euro, dove la commissione tributaria mi ha dato sentenza favorevole.

Intanto, l'Inps si sta trattenendo quelle somme di cui a Equitalia non aveva dato nemmeno 1 euro, adesso per la restituzione di queste somme al sottoscritto, vuole la liberatoria da parte di Equitalia, che io ancora non posso avere per quella cartella che deve seguire il suo corso per lo sgravio, e mi minaccia che se non porto la liberatoria darà in questi giorni tutte le somme trattenute ad Equitalia.

Siamo di fronte agli effetti collaterali di applicazione della legge in base alla quale la Pubblica Amministrazione (nella fattispecie l'INPS) prima di pagare importi superiori a 10 mila euro deve interrogare gli archivi di Equitalia per verificare se il beneficiario del pagamento non abbia conti in sospeso.

E dunque, il problema si riduce ad attendere che scompaiano dal database di Equitalia i riferimenti alle cartelle esattoriali già pagate, fruendo della rottamazione. I tempi dovrebbero essere brevi.

Dopodichè, prima che venga definito, con il passaggio in giudicato, il contenzioso sulla cartella esattoriale oggetto di ricorso, potrebbe farsi certificare da Equitalia il debito reale ad oggi e presentare istanza all'INPS affinché riduca, sulla base del documento prodotto, la somma trattenuta in via cautelativa.

Può sembrare paradossale, ma se l'INPS trasferisse davvero ad Equitalia quanto trattenuto del suo TFR in via cautelativa, lei potrebbe ancora più facilmente rientrare in possesso di buona parte dei suoi soldi.

12 maggio 2014 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cartella esattoriale
cartelle esattoriali Equitalia o ADER

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Cartelle esattoriali mute » Dopo il 1 giugno 2008 tutte nulle
Cartelle esattoriali mute: per la Corte di Cassazione tutte nulle quelle emesse dopo il 1° giugno 2008. Per cominciare chiariamo il significato di cartella muta. La cartella esattoriale muta è una cartella esattoriale che non riporta il nome del responsabile del procedimento di iscrizione a ruolo (di pertinenza dell'ente creditore) ...
Quando Equitalia definisce un soggetto inadempiente - La compensazione diretta delle cartelle esattoriali non pagate con i crediti vantati nei confronti della PA
Com'è noto, la Pubblica Amministrazione, prima di corrispondere a chiunque un importo superiore a diecimila euro, deve inoltrare ad Equitalia una richiesta di verifica della posizione debitoria del beneficiario. La procedura di accertamento, affidata ad Equitalia, si sostanzia nel verificare l'eventuale morosità del beneficiario rispetto all'obbligo di pagamento derivante dalla ...
Equitalia » Calcolo della soglia per l'ipoteca: rientrano anche le cartelle esattoriali impugnate dal contribuente
Nella soglia di ventimila euro per l'ipoteca di Equitalia rientrano anche le cartelle di pagamento impugnate dal contribuente. Ai fini del calcolo della soglia oltre la quale può essere iscritta l'ipoteca, infatti, vanno computati anche i crediti oggetto di contestazione da parte del contribuente. E' irrilevante la contestazione del credito. ...
Cartelle esattoriali pazze » Come difendersi? Tutto su sospensione sgravio ed autotutela
Cartelle esattoriali pazze di Equitalia: ecco come difendersi. Piccolo refresh su sospensione sgravio ed autotutela. Nell'articolo che segue, vogliamo ribadire ai contribuenti italiani quali sono i diritti previsti dalla legge nel caso della ricezione delle classiche cartelle esattoriali pazze. Per cartelle esattoriali pazze, intendiamo tutte quelle richieste di pagamento per ...
Equitalia: decadenza dalla rateazione delle cartelle esattoriali » Consigli per il debitore
Come deve comportarsi il debitore che decade dalla rateazione delle cartelle esattoriali di Equitalia? Quali sono i rischi che corre, e quali gli espedienti che può utilizzare? Vediamolo nel seguente intervento. Il contribuente che non paga otto rate (cinque per le rateazioni concesse a partire dal 22 ottobre 2015), anche ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca