Cartelle Equitalia – cinquantamila euro di debiti per piccolo artigiano

al compimento dei 18 anni mio padre mi ha fatto firmare dei documenti per iniziare un’attività come piccolo artigiano a nome mio, ma della quale non me ne sono mai occupata, lo scopo era aprire una piccola azienda a mio nome per ricevere delle agevolazioni economiche che venivano concesse ai giovani imprenditori, ma l’attività vera e propria veniva portata avanti da lui.

Fidandomi di mio padre ed essendo da poco maggiorenne, quindi con una scarsa conoscenza in materia, ho accettato e firmato, con le conseguenze che mio padre era in regola con i pagamenti fino ai primi 3 anni, dopodichè non ha mai più pagato le tasse (camera commercio, inps, inail etc…).

Al cambio di residenza a novembre 2015 (io ora convivo con il mio fidanzato) mi è pervenuto un avviso di intimazione a mio nome, con una somma superiore ai 50 mila euro da pagare entro 5 giorni.

La mia domanda è: posso in qualche modo dimostrare che non ho mai collaborato con questa azienda, la quale oltrteutto ha avuto un bassissimo fatturato ed è priva di dipendenti, nella possibilità di cedere tutto a mio padre, debiti compresi?

Oppure sarebbe meglio dichiarare fallimento e provare ad annullare il debito?

Non sempre è possibile fallire (l’imprenditore e l’azienda devono possedere specifici requisiti) e, ancor meno, è possibile ottenere l’esdebitazione.

A meno che non lei non riesca a dimostrare di essere un soggetto incapace, circuito dal proprio genitore, le toccherà convivere con il debito accumulato.

L’unica cosa che può fare è chiudere l’azienda, evitando che sua padre possa continuare a giocare all’imprenditore procurandole danni.

18 Aprile 2016 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Quando l'artigiano è un piccolo imprenditore non fallibile
Com'è noto sono soggetti alle disposizioni sul fallimento e sul concordato preventivo gli imprenditori che esercitano una attività commerciale, esclusi gli enti pubblici. Non sono soggetti alle disposizioni sul fallimento e sul concordato preventivo gli imprenditori i quali dimostrino il possesso congiunto dei seguenti requisiti: aver avuto, nei tre esercizi antecedenti la data di deposito della istanza di fallimento o dall'inizio dell'attività se di durata inferiore, un attivo patrimoniale di ammontare complessivo annuo non superiore ad euro trecentomila; aver realizzato, in qualunque modo risulti, nei tre esercizi antecedenti la data di deposito dell'istanza di fallimento o dall'inizio dell'attività se di ...

Debito di 1200 euro con Equitalia - Conseguenze?
Ho un dubbio: mio padre ha ricevuto una cartella esattoriale di 1200 euro, ha fatto ricorso ed il ricorso è stato rigettato. Dato che è in attesa di una pensione di invalidità da due anni, al momento non sa come pagarla. Dato che è stata rigettata la cartella dal giudice e se non paga ci sono sanzioni più gravi o gli possono prendere soldi dalla futura pensione, come un quinto di stipendio? E non avendo nulla di proprietà ,equitalia può rivalersi su mia madre, essendo in comunione dei beni, come pignoramento dei mobili ...

Contenzioso tributario - Esteso l'obbligo di mediazione alle controversie di valore non superiore a cinquantamila euro
E' stata elevata da ventimila a cinquantamila euro la soglia di valore delle liti che delimita l'ambito di applicazione dell'istituto della mediazione tributaria obbligatoria per tutti gli atti impugnabili notificati a decorrere dal primo gennaio 2018. Va ricordato, a proposito, che la notifica si considera perfezionata al momento della ricezione dell'atto da parte del contribuente e, dunque, rileva la data in cui la notifica si perfeziona per il destinatario. Ne consegue che, se l'atto è affidato per la notifica a mezzo posta anteriormente al primo gennaio 2018, ma è ricevuto dal contribuente successivamente a tale data, l'eventuale controversia innanzi alla ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Cartelle Equitalia – cinquantamila euro di debiti per piccolo artigiano