Cartelle Equitalia da far pagare ai figli?

Mi sto per sposare con la mia amata: suo padre (mio suocero) è un cliente assiduo di Equitalia, oltre ad avere 2 fermi amministrativi su due macchine ed ora, andremo ad abitare in una casa che al momento non è mia, ma di mio padre e sarà mia alla sua morte come successione. Ora mi chiedo, stiamo ad un bivio se sposarci in comunione o separazione in quanto non so se tali debiti li dovrà pagare, anche formando un altro nucleo, lei insieme a suo fratello (mio cognato) che è già sposato in un prossimo futuro.

Che consigli mi date in merito? Evidenzio anche che la mia futura moglie ha intestate tutte le utenze con relativo affitto, della casa dove vive ora con suo padre in quanto, essendo anche protestato, ha sempre intestato tutto a lei.

Cerco consigli anche riguardo quest'ultima situazione, ossia, se può rimanere tutto intestato a lei una volta sposato oppure no? Inoltre, se mi date una riferimento normativo in merito sarei grato.

P.s. Mio suocero non ha nessun bene a suo carico (casa, auto, etc). Grazie infinite.

Come riferimenti normativi ci sono gli articoli del codice civile, in particolare quelli relativi alle disposizioni generali sulle successioni e alla rinuncia all'eredità.

La sua futura moglie, in qualità di chiamata all'eredità, nel momento in cui il padre dovesse passare a miglior vita, dovrà innanzitutto evitare l'accettazione tacita (utilizzo di un bene di proprietà del defunto genitore) e poi procedere alla rinuncia dell'eredità.

Per il resto, lei è molto vago quando accenna alla cattiva abitudine di suo suocero di intestare tutto alla figlia. Anche delle utenze domestiche e della locazione, in caso di inadempienza ed anche in vita del genitore, la sua futura moglie sarà chiamata a rispondere. Per non parlare poi della sottoscrizione di eventuali fideiussioni.

Comunque, in caso di debiti, i creditori possono rifarsi sui beni in comuni­one se essi riguardano:

  1. oneri gravanti sui beni comuni al momento dell'acquisto (mutui, ipoteche, ecc.);
  2. oneri riconducibili allamministrazione dei beni stessi (per esempio le spese condominiali);
  3. spese per il mantenimento della famiglia e l'istruzione ed educazione dei figli; in pratica, tutte le spese compiute nell'interesse della famiglia;
  4. ogni altro impegno economico preso in comune accordo dai coniugi.

8 maggio 2012 · Marzia Ciunfrini

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cartelle esattoriali Equitalia o ADER

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Vademecum per non pagare debiti, tasse e cartelle esattoriali
Alcune raccomandazioni per debitori nullatenenti (aspiranti o effettivi) - adottare il regime patrimoniale coniugale di separazione dei beni e farlo annotare sull'atto di matrimonio. Meglio una vera e propria separazione legale (per l'accordo da omologare basta un azzeccagarbugli qualsiasi, a cui offrire, per l'incomodo, cappuccino e cornetto al bar del tribunale); vendere la casa di proprietà prima che Equitalia vi iscriva ipoteca; abitare in affitto con comodato d'uso di arredi, suppellettili ed elettrodomestici. Tutto registrato all'Agenzia delle entrate, con elenco dei beni concessi in comodato puntualmente dettagliato .... ...
DSU ISEE per minorenne - Nucleo familiare con padre non convivente non coniugato e senza figli riconosciuti con altre donne
Ho letto che per una coppia di fatto come la mia il nucleo famigliare è quello dello stato di famiglia: mamma e bambino, perchè il papà è residente altrove e non siamo sposati. Vorrei sapere se a Torino esiste una delibera specifica per cui va considerato anche il padre per ...
Accertamento della paternità naturale - Il rifiuto di sottoporsi ad indagini ematologiche costituisce indizio determinante
Nel giudizio promosso per l'accertamento della paternità naturale, il rifiuto di sottoporsi ad indagini ematologiche, anche in mancanza di prova dell'esistenza di rapporti sessuali fra le parti, costituisce un comportamento valutabile da parte dei giudice, di così elevato valore indiziario da potere, anche da solo, consentire la dimostrazione della fondatezza ...
Famiglia di fatto » Il proprietario dell'immobile non può cambiare la serratura per mandare via la compagna del comodatario
Novità sul riconoscimento della famiglia di fatto: il proprietario dell'immobile non può cambiare la serratura per mandare via la compagna del comodatario. Infatti, il proprietario della casa data in comodato a un parente non può cambiare la serratura mentre questo è in ospedale privando la sua compagna del possesso dell'immobile ...
Cartelle esattoriali di equitalia e pignoramento della casa » Diritti doveri e consigli per evitare l'espropriazione dell'immobile
Debiti per cartelle esattoriali di equitalia non pagate: è possibile perdere il proprio immobile per pignoramento? Quali sono i diritti che tutelano il debitore? Ecco alcuni consigli e doveri per evitare l'espropriazione dell'immobile. Contro il pignoramento dell'immobile, per eventuali cartelle esattoriali di Equitalia non pagate, quali sono gli strumenti del ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca