Cartelle equitalia - notifica per compiuta giacenza nella casa comunale

Ho ricevuto a casa un avviso di deposito atto presso la casa comunale circa 2 mesi fa notificato alla mia residenza dove manco da circa 5 mesi per motivi familiari e di lavoro. Spesso sono all'estero la residenza è a rimini, lavoro a Colleferro e la famiglia è in russia. Non posso andare a prendere questo avviso il sabato e la domenica perché la casa comunale e chiusa. Ci tornerò il 15 aprile cosa può succedere?

Quando ritirerà l'atto non potrà più opporsi, essendo ormai trascorsi i 60 giorni dalla notifica, che si intende perfezionata dopo dieci giorni dalla data di deposito nella casa comunale. E, in ogni caso, non avendo pagato nei termini si è esposto all'eventuale avvio di procedure di riscossione coattiva (pignoramento dello stipendio presso il datore di lavoro, pignoramento del conto corrente, fermo amministrativo sul veicolo di proprietà).

5 aprile 2015 · Patrizio Oliva

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Atti trasmessi via posta - Compiuta giacenza e perfezionamento della notifica per il destinatario
Com'è noto, nella notifica diretta effettuata tramite servizio postale, qualora il destinatario risulti temporaneamente assente, il postino lascia un avviso di giacenza dell'atto presso l'ufficio postale (a tale proposito, leggasi questo topic). In tale circostanza, è da confutare, a nostro parere, l'affermazione secondo la quale alcune Pubbliche Amministrazioni ritengono che ...
Cosa è la notifica della multa per compiuta giacenza?
Buongiorno, vorrei capire cosa significa che una multa è stata notificata per compiuta giacenza. Grazie per il tempo che vorrete dedicare a questa mia richiesta, Riccardo Somatti, Bergamo Nei casi in cui non sia possibile eseguire la consegna per irreperibilità o incapacità o rifiuto de destinatario o dei terzi, l'ufficiale ...
La notifica per compiuta giacenza “frega” spesso il debitore
Andrà sempre verificato se la notifica di un atto (verbale di multa, cartella esattoriale) sia stata correttamente eseguita anche nel caso di temporanea irreperibilità e compiuta giacenza. Nei casi in cui non sia possibile eseguire la consegna per irreperibilità o incapacità o rifiuto de destinatario o dei terzi, l'ufficiale giudiziario ...
Agevolazioni fiscali prima casa - In regime di comunione dei beni, per fruire del beneficio, è sufficiente che uno solo dei due coniugi trasferisca la residenza nel Comune in cui è ubicato l'immobile acquistato
In tema di agevolazioni fiscali per l'acquisto della prima casa, l'acquirente si obbliga a trasferire la propria residenza entro diciotto mesi dal rogito notarile nel Comune in cui l'immobile è ubicato. Tuttavia, come hanno ribadito i giudici della Corte di cassazione (sentenza 1494/16) il requisito della residenza, nel caso di ...
Agevolazioni prima casa » L'inquilino che non se ne va non giustifica la mancata residenza
In merito alle agevolazioni prima casa, in caso di mancato rilascio del conduttore dell'immobile, i benefici per il nuovo padrone di casa decadono se non ha effettuato il cambio di residenza. Si può accedere alle agevolazioni prima casa solo con il cambio di residenza anche se l'immobile non viene rilasciato ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca