Cartella Irpef (2)

Chiedo scusa per la replica ma ho necessità di ulteriori chiarimenti. Ripropongo quanto detto in cartella irpef : "il 22/06/2012 mi è stata notificata una cartella esattoriale che mi intimava di pagare entro 5 g una cifra X che faceva riferimento ad una cartella notificata nel 2000 relativa ad iperf-coniuge del ’93".

Aggiungo.

L'agenzia delle Entrate mi ha detto che nel 2000 è stata effettuata regolare notifica. Dopo 12 anni di silenzio, ricevo l'intimidazione al pagamento immediato. E' possibile simile richiesta se dopo 10 anni le cartelle Irpef vanno in prescrizione? Ma per quanti anni si devono conservare le ricevute esattoriali? io sapevo che la conservazione è 10 anni.

Se le cose stanno come lei riferisce, se la stessa Equitalia ammette che l'ultima notifica è stata effettuata nel 2000, allora anche l'esattore è consapevole che è intervenuta la prescrizione della pretesa.

Perchè, fra le pochissime cose ancora certe in ambito di contenzioso tributario, possiamo senz'altro annoverare il termine di dieci anni per la prescrizione della cartella esattoriale, qualora in questo periodo non siano stati notificati altri atti al contribuente.

Lei deve dunque muoversi su due direttrici. Innanzitutto effettuare un'istanza di sgravio in autotutela presso l'Agenzia delle Entrate. Considerando, tuttavia, che la presentazione di detta istanza non sospende i termini per impugnare la cartella esattoriale (60 giorni dalla data di notifica) le suggerisco di contattare contemporaneamente il servizio "Scrivimi un ricorso" di Aduc.

Si tratta di un servizio di assistenza online a costi accessibili e con un altissimo livello di professionalità e serietà.

Se non le comunicano l'accoglimento dell'istanza in autotutela prima della scadenza dei 60 giorni dalla notifica della cartella esattoriale, allora provvederà a presentare ricorso alla CTP di competenza per vedersi riconosciuta in quella sede l'intervenuta prescrizione della cartella esattoriale.

12 luglio 2012 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cartella esattoriale
cartella esattoriale prescrizione e decadenza
notifica cartella esattoriale
prescrizione tributi

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Competenza territoriale del Giudice in opposizione a cartella esattoriale originata da multa - luogo di notifica della cartella o di accertamento infrazione?
Trattandosi di giudizio di opposizione all'esecuzione, incardinato ex articolo 615 cod. proc. civ. con riferimento alla cartella esattoriale con la quale è stato richiesto il pagamento di somma con contestuale avvertenza, in caso di mancato pagamento nel termine assegnato, dell'inizio del procedimento esecutivo, deve ritenersi che la individuazione della competenza ...
Cartella esattoriale per omesso versamento tributi – diritto a riduzione sanzioni se manca avviso bonario
Il contribuente ha diritto alla riduzione delle sanzioni se non ha ricevuto l'avviso bonario prima della cartella. In caso di cartelle emesse per omesso o irregolare versamento dei tributi ai sensi degli articoli 36 bis e 36 ter del DPR numero 600/1973, l'Agenzia delle Entrate non è tenuta ad inviare ...
Notifica diretta della cartella esattoriale - Equitalia deve fornire la prova della corrispondenza fra originale dell'atto e copia notificata
Com'è noto la notifica della cartella esattoriale può essere eseguita anche mediante invio, da parte dell'esattore, di lettera raccomandata con avviso di ricevimento; in tal caso la raccomandata è notificata in plico chiuso e la notifica si considera avvenuta nella data indicata nell'avviso di ricevimento sottoscritto». Non è corretto affermare ...
Cartella esattoriale - sempre impugnabile anche se emessa in base alla dichiarazione dei redditi
Il contribuente può contestare una pretesa tributaria anche in sede di impugnazione della cartella emessa sulla base delle sue dichiarazioni: purché ovviamente tale cartella costituisca il primo atto con cui la pretesa viene portata a conoscenza dei contribuente. E non è affatto necessario che il contribuente versi quanto chiesto in ...
In giudizio Equitalia deve esibire l'avviso di ricevimento anche se sono trascorsi più di cinque anni dalla data di notifica della cartella esattoriale
Grava su Equitalia l'onere di provare la regolare notifica delle cartelle esattoriali poste a base dell'azione esecutiva: tale onere deve essere assolto mediante produzione in giudizio della relata di notifica, ovvero dell'avviso di ricevimento (anche detta ricevuta di ritorno), essendo esclusa la possibilità di ricorrere a documenti equipollenti, quali, ad ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca