Cartella Inps non pagata - Quali i rischi?

Ho un'attività commerciale e per i soliti motivi di mancanza di lavoro, non ho pagato le prime due rate inps del 2013 e mi è arrivato regolarmente l'avviso di pagamento (entro 60 giorni,titolo esecutivo,espropriazione forzata) che scadrà fra non molto.

Ora,io sono nullatenente, ma ho la residenza a casa di mio fratello (in realtà abito nel retro del negozio,dove però non ho potuto prendere residenza), quindi,se non potrò pagare l'inps,a quali problemi andrò incontro? Possono andare a casa di mio fratello (è 1° casa, intestata a lui e sua moglie)e pignorare, se non la casa, i mobili o altro? Possono venire nella mia attività e portarmi via l'attrezzatura che mi necessita x lavoro? Ultima domanda, ho un conto corrente intestato alla mia ditta (individuale) e al momento sto utilizzando il fido che mi è stato concesso dalla banca (€ 4.000,00). Possono prelevarmi l'importo del debito con inps (€ 1.863,00) forzatamente?

Per quanto riguarda il pignoramento presso la residenza del debitore, la invito a prendere visione di questo post che spiega, in modo abbastanza chiaro, quali sono i rischi a cui suo fratello, che la ospita, va incontro e come, eventualmente, mettere qualche "pezza" alla situazione che potrebbe venirsi a creare.

Per il resto, in base alle nuove norme, potranno esserle pignorati beni strumentali funzionali all'attività che svolge, nei limiti di un quinto del valore totale ad essi attribuibile.

Certo, il pignoramento del conto corrente è l'azione esecutiva che più probabilmente verrà avviata nei suoi confronti, per efficacia, rapidità e semplicità di implementazione.

Fossi in lei terrei sul conto corrente solo il minimo necessario e provvederei a prelevare e trasferire altrove qualsiasi importo vi dovesse essere versato in ragione dell'attività professionale svolta.

14 luglio 2014 · Paolo Rastelli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento beni strumentali attività o professione
pignoramento conto corrente e libretto di deposito
pignoramento presso residenza debitore e presunzione legale di proprietà – problematiche e possibili precauzioni

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Il TFR del lavoratore ammesso al passivo fallimentare deve essere erogato dal fondo di garanzia INPS
L'INPS non può negare l'esistenza del diritto al TFR e alle ultime tre mensilità se si tratta di crediti ammessi al passivo in sede di procedura concorsuale. Ciò perchè l'INPS subentra ex lege nel debito del datore di lavoro insolvente, previo accertamento del credito del lavoratore e dei relativi accessori ...
Prescrizione per i contributi INPS dovuti e non versati
La prescrizione è un evento estintivo del diritto di versare/recuperare i contributi, legato al decorso di un periodo di tempo determinato dalla legge. Entro il termine di prescrizione i contributi non versati possono essere validamente: pagati con regolarizzazione da parte del datore di lavoro (lavoro dipendente), o del lavoratore stesso ...
Contributi INPS da versare nel caso in cui si eserciti nella stessa impresa attività di amministratore e di socio lavoratore
Le attività autonome, per le quali opera il principio di assoggettamento all'assicurazione prevista per l'attività prevalente, sono quelle esercitate in forma d'impresa dai commercianti, dagli artigiani e dai coltivatori diretti, i quali vengono iscritti in una delle corrispondenti gestioni dell'INPS: qualora il soggetto eserciti contemporaneamente, anche in un'unica impresa, varie ...
Equitalia e pignoramento presso la residenza del debitore » Una pratica sempre meno usata
Il pignoramento mobiliare presso la residenza del debitore, è difficilmente utilizzato da equitalia: vediamo i motivi. Coloro che vivono in un immobile in regime di affitto in comodato, e non possiedono altro che non i beni mobili che arredano l'appartamento, hanno poco da temere nei confronti di Equitalia. Ciò, perché, ...
I diritti del coniuge superstite ed il calcolo della massa ereditaria
Al coniuge superstite, anche quando concorra con altri chiamati, sono sempre riservati i diritti di abitazione sulla casa adibita a residenza familiare e di uso sui mobili che la corredano, se di proprietà del defunto o comuni. Infatti, la ricerca di un nuovo alloggio per il coniuge superstite potrebbe essere ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca