Cartella esattoriale senza calcolo interessi - E' nulla?

Tempo fa mi è stata notificata una cartella esattoriale frutto di un atto di accertamento per maggiore Irpef: nella stessa sono stati riportati gli interessi dovuti, ma senza l'indicazione dei criteri usati per il calcolo.

In queste condizioni, la cartella è legittima?

Posso contestarla?

E' da considerarsi nulla la cartella esattoriale, comprendente gli interessi dovuti, ma priva dell'indicazione dei criteri usati per il calcolo degli stessi.

Ciò, in ragion per cui, dal momento che il contribuente che la riceve non può verificare la correttezza della pretesa dell'Amministrazione finanziaria e, dunque, non può difendersi adeguatamente.

Questo principio è stato confermato anche dalla Corte di Cassazione con sentenza 10481/2018.

A parere degli Ermellini, infatti, in tema di riscossione delle imposte sul reddito, la cartella di pagamento degli interessi maturati dev'essere motivata dal momento che il contribuente dev'essere messo in grado di verificare la correttezza del calcolo.

Pertanto, in parole povere, secondo quando stabilito dal Palazzaccio, la cartella esattoriale deve motivare gli interessi maturati sul debito tributario, per consentire al contribuente di verificare la correttezza del calcolo.

Dunque, devono essere indicate le singole aliquote prese a base delle annualità, non essendo possibile inserire solo l'ammontare globale degli interessi dovuti.

La cartella esattoriale da lei ricevuta, quindi, è sicuramente suscettibile a ricorso.

4 maggio 2018 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cartella esattoriale
interessi di mora Equitalia o ADER
mediazione e ricorso cartella esattoriale

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



lunghezza totale = 6904

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca