Cartella esattoriale a vecchio indirizzo per imu non versata


Argomenti correlati: ,

Ho cambiato residenza nel 2008 ma ho fatto un errore: non ho comunicato al vecchio comune di residenza proprio il cambio alla nuova; quindi come subito volevasi dimostrare, Equitalia mi manda le cartelle da pagare dell’IMU della vecchia residenza nonostante abbia appunto come sopra avendone una nuova addirittura quest’ultima in un altra città.

Come posso muovermi per non pagare appunto questa IMU che non mi appartiene ?

Un certificato storico potrebbe bastare ?

In quella residenza vecchia non esisteva un contratto in quanto abitavo in uno stabile unico, sotto il suocero, ove ovviamente essendo un unico stabile il pagamento del tutto lo faceva lui…appunto li faceva in quanto da separato,non ho piu’ rapporti.

L’IMU è stata istituita con Decreto Legge 201/2011 ed è stata oggetto di diverse revisioni normative nel corso del tempo.

Quando viene effettuato un cambio di residenza, la traccia del passaggio viene registrata anche nel Comune di origine. Il creditore, in questo modo è in grado di conoscere il nuovo indirizzo del debitore.

Andrebbe precisato per quale tributo e per quale anno di imposta è stata effettivamente avviata la riscossione coattiva da parte di Equitalia e a quale titolo lei è stato individuato come debitore.

In assenza di tali informazioni non è possibile fornire alcun riscontro alla sua domanda.

16 Ottobre 2015 · Ornella De Bellis



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Cartella esattoriale a vecchio indirizzo per imu non versata