Cartella esattoriale notificata a mezzo posta presso il domicilio eletto

Io ho ricevuto alcuni giorni fa una cartella a mezzo posta, avente origine da una multa del 2011, recapitata sempre a mezzo posta. I termini sono tutti rispettati, ma c'è questo problema: anziché riceverla presso la mia residenza vecchia dichiarata al Comune e anche alle Poste nel modulo compilativo per il conto corrente, l'ho ricevuta presso il domicilio eletto.

Preciso che sono stata io stessa a compilarlo e modificarlo (il domicilio eletto) nel contratto di Poste Italiane relativo al Banco Posta, facendo quindi un variazione, ma lasciando invariata la residenza. Ora ho riletto tutto il fascicolo informativo, ma non capisco perché all'epoca la multa mi fu notificata al domicilio eletto e non alla residenza!

Poste Italiane ha sottoscritto convenzioni con moltissimi Comuni per la notifica via posta dei verbali di multa e con Equitalia per quella relativa alle cartelle esattoriali.

Quando Poste Italiane deve recapitare un atto, entrano in gioco le stesse procedure automatizzate che consentono la consegna al destinatario presso il domicilio eventualmente eletto e segnalato in occasione della stipula di un contratto di conto corrente per le comunicazioni ad esso inerenti.

In pratica, Poste Italiane si comporta, in ogni caso, come se fosse stato richiesto dal destinatario il servizio "seguimi".

18 novembre 2014 · Annapaola Ferri

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?