Cartella esattoriale con pagamento in eccedenza - Ho diritto a rimborso?

Ho da poco pagato una cartella esattoriale, per vecchi debiti accumulati in precedenza: dopo aver effettuato il pagamento, però, mi sono accorto di aver sbagliato il calcolo dell'importo. In poche parole, ho pagato 250 euro in più del dovuto. Ho diritto ad un rimborso. Se si, come?

Se, in merito a cartelle esattoriali, tributi o altri oneri, si è pagato più di quanto dovuto, si ha diritto a un rimborso, erogato dall'ente creditore attraverso l'Agenzia delle entrate-Riscossione.

Infatti, nel caso in cui si siano versate somme in eccesso superiori a 50 euro, l'Agenzia delle entrate-Riscossione notifica una comunicazione di rimborso.

A questo punto si hanno a disposizione 3 mesi per recarsi allo sportello indicato e scegliere se ritirare le somme oppure chiedere che il rimborso sia fatto con bonifico.

Scaduti i 3 mesi, l'Ader è obbligata a restituire il rimborso all'ente che lo ha autorizzato.

Si ha sempre diritto a ricevere il rimborso, ma da quel momento in poi è necessario chiederlo direttamente all'ente creditore.

15 settembre 2017 · Andrea Ricciardi

Altre discussioni simili nel forum

annullamento sgravio cartella esattoriale e sospensione della riscossione
cartella esattoriale

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca