Cartella Equitalia e dirigenti illegittimi

Ho ricevuto alcune cartelle Equitalia nel 2012: l'importo era troppo elevato per sostenere una rateazione, anche perché Equitalia permette solo la rateazione totale del debito e non quella parziale.

Pertanto, queste cartelle in particolare non sono state pagate. Mi fu consigliato di versare una somma a forfait per abbassare il debito e poi dilazionare. Ma la cosa non era per me fattibile.

L'anno scorso sono stati pubblicati gli elenchi dei dirigenti Equitalia illegittimi e molte della cartelle che mi sono state notificate, riportano il nominativo di alcuni di loro.

Ad oggi, a distanza di anni, è possibile chiedere l'annullamento? Ovviamente nel 2012 non sapevo che il dirigente fosse illegittimo, per cui non potevo fare tale ricorso entro i 60 giorni.

Con la sentenza 22810/15 la Corte di Cassazione ha concluso che sono legittimi e pienamente efficaci le cartelle esattoriali riferibili ai funzionari delle Agenzia delle Entrate ai quali è stato conferito l'incarico dirigenziale senza concorso pubblico.

In ogni caso, l'invalidità di un atto amministrativo che consegue al vizio di incompetenza dell'autorità che lo ha emesso può essere fatta valere soltanto dal contribuente, con specifico motivo di ricorso, proposto avanti le Commissioni tributarie nel termine di decadenza previsto dalla legge (Cassazione 18448/15).

4 giugno 2016 · Andrea Ricciardi

Altre discussioni simili nel forum

cartella esattoriale

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca