Carte di credito revolving e rate non pagate - Cosa mi aspetta?

Ricevo telegramma da recupero crediti per conto di una finanziaria per un debito di una carta di credito di totale 2 mila e 500 euro che da alcuni mesi non posso più pagare; il telegramma riporta: Ritardato pagamento di oltre 90 giorni. In mancanza di immediato pagamento si attivano procedure contrattuali. Che significa? Secondo voi posso rischiare pignoramento di auto o al mio domicilio anche se non ho niente di valore per questo importo?

Inoltre ho appena parlato telefonicamente con un'altra agenzia di recupero crediti per un'altra carta di 2.000 euro da pagare, che dopo aver sentito tutta la grave situazione economica mi ha dato un numero dal quale far chiamare la federconsumatori (alla quale ci siamo rivolti) per chiedere un eventuale saldo a stralcio. Ma se non abbiamo la possibilità di disporre nemmeno di 100 euro presumo sia inutile.

Io come da Vostro consiglio sto cercando il modo di uscire da questa situazione debitoria con la legge 3/12 ma, purtroppo non so proprio a chi rivolgermi, visto che mi viene sconsigliata anche dalle associazioni dei consumatori.

Si tratta di una comunicazione di decadenza dal beneficio del termine (DBT): in pratica, si perde la possibilità di saldare il debito con rate mensili e verrà successivamente richiesto il rimborso in un'unica soluzione.

Per le eventuali azioni esecutive (pignoramento) finalizzate alla riscossione coattiva di quanto dovuto al creditore c'è ancora tempo: capirà che il tempo volge al brutto quando la finanziaria le notificherà il ricorso giudiziale per decreto ingiuntivo.

Se lei non ha soldi (e beni aggredibili) non comprendo perché chiedere a Federconsumatori il supporto tecnico per concordare con i creditori una soluzione transattiva a saldo stralcio: sicuramente è inutile.

Anche la strada della legge 3/2012 (composizione delle crisi da sovraindebitamento) è impercorribile se non si ha la possibilità di rimborsare nemmeno parzialmente i creditori.

15 dicembre 2015 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

accordo bonario nel recupero crediti
accordo transattivo a saldo stralcio
che cosa è un accordo a saldo stralcio
come funziona il saldo stralcio
decadenza dal beneficio del termine (DBT)
pignoramento presso residenza debitore e presunzione legale di proprietà – problematiche e possibili precauzioni
sovraindebitamento e legge per la composizione delle crisi da sovraindebitamento - esdebitazione o esdebitamento

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Carte di credito e CAI – domande e risposte
Cosa è la Centrale d'Allarme Interbancaria (CAI)? La CAI è l'archivio informatico costituito presso la Banca d'Italia nel quale confluiscono informazioni riguardanti irregolarità commesse dalla clientela nell'utilizzo degli assegni e delle carte di pagamento. In quali casi di utilizzo irregolare delle carte di pagamento si viene iscritti nella CAI? Solo ...
Carta revolving
Per chi è gia familiare con l'uso delle carte di credito, la carta revolving (o carta di debito) puó rappresentare una semplice evoluzione. Solitamente, con la carta di credito (Visa, Mastercard, American Express e cosi via) tutti gli acquisti effettuati nell'arco di un mese sono addebitati in un'unica somma, il ...
Carte di credito – tipologie
Simile alla carta di debito, però con addebito di tutti gli importi spesi nell'arco del mese in un'unica soluzione, di norma entro la metà del mese successivo. Il saldo del conto avviene normalmente tramite addebito sul conto corrente del cliente. E' la carta di credito più diffusa ed è quella ...
Accordo a saldo stralcio in caso di leasing
Il leasing è la tipologia di credito con la quale è più difficoltoso arrivare a transare un saldo e stralcio, in quanto la società erogante ha il coltello dalla parte del manico, costituito dalla possibilità di recuperare il bene velocemente - e se il debitore rifiuta di riconsegnarlo c'è la ...
Carte revolving - Comunicarne in ritardo il furto o lo smarrimento può costare caro
Com'è noto, il credito revolving rappresenta una forma di finanziamento attraverso la messa a disposizione di una somma di denaro che il titolare può impiegare a propria discrezione, con obbligo di restituzione dell'apertura di credito secondo un piano di rimborso prestabilito, pagando una determinata rata minima, generalmente mensile. Tale importo ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca