Carta di credito revolving bloccata


La mia banca mi comunica che la mia carta di credito è stata bloccata a seguito di evidenze presenti nelle banche dati. Suppongo sia dovuto ad un’altra carta di credito (ma di una società e non della mia banca) che da circa 5/6 mesi non sono riuscito più a saldare.

La mia domanda è: con la mia banca non ho mai avuto problemi e ho sempre onorato tutti gli impegni presi, la carta secondo voi, rimarrà bloccata per sempre? Ma sopratutto ho anche un fido di 3 mila euro concessomi dalla mia banca a suo tempo: c’è il pericolo che me lo tolgono pure? Sarebbe la fine per me!

Se per fido intende lo scoperto massimo associato all’utilizzo della carta di credito, dopo la revoca dovrà, purtroppo, rimborsarlo in un’unica soluzione.

Per una nuova carta di credito dovrà rivolgersi altrove: l’iscrizione nella Centrale di Allarme Interbancaria (CAI) per revoca dall’utilizzo della carta di credito dura due anni. Tuttavia, diversamente dagli assegni (dove il soggetto iscritto non può più utilizzare assegni per il periodo di 6 mesi), l’iscrizione relativa alle carte di pagamento ha valore soltanto informativo: ciascuna emittente può quindi autonomamente decidere se rilasciare o meno una carta a un soggetto iscritto nel segmento carte di credito (carter) della CAI.

La cancellazione è automatica trascorsi 24 mesi dalla segnalazione.

12 Febbraio 2019 · Giorgio Martini



Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Carta di credito revolving bloccata