Carta di credito non rinnovata e richiesta del debito a saldo

È da un anno e mezzo che vivo in Svizzera e da 8 mesi ho trasferito anche mia moglie con i miei figli togliendo la residenza italiana. Per questo motivo allo scadere della carta di credito non mi è stata rinnovata perchè oramai cittadino estero. Ad oggi mi viene chiesto, tramite agenzie di recupero crediti, il "saldo" che non ho. Il debito ad oggi ammonta a poco più di 2000 euro.

Cosa succederebbe in caso di mancato pagamento e con un locale di proprietà ereditato? Se dovessi ritornare in Italia dovrebbero passare almeno 10 anni ma con i figli che crescono e potendo trovare un avvenire quì non saprei.

Anche se avesse conservato la residenza in Italia la carta di credito non sarebbe stata rinnovata in quanto lei risulta sicuramente iscritto in CAI per utilizzo irregolare dello strumento di pagamento.

Per l'ammontare dell'importo non mi preoccuperei più di tanto di una eventuale azione esecutiva avviata in Svizzera.

Se il riferimento ai dieci anni è quello per la prescrizione del debito, va precisato che il termine di prescrizione può essere interrotto da una comunicazione del creditore, che si considera correttamente notificata anche se il debitore dovesse risultare irreperibile.

17 marzo 2015 · Annapaola Ferri

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Accordo a saldo stralcio, debito rinunciato e illegittima segnalazione in Centrale Rischi - Il punto di vista dei giudici romani
Assume una chiara valenza transattiva l'accordo a saldo stralcio concluso con la banca, se quest'ultima, pur facendo riferimento - nella quietanza liberatoria - al debito originario parzialmente rimborsato, dichiara testualmente che l'obbligazione è stata integralmente estinta, con riferimento quindi anche alla quota eventualmente non escussa. In pratica, ciò vuol dire ...
Accordo transattivo a saldo stralcio - Illegittima la segnalazione in Centrale rischi per un debito rinunciato
Com'è noto, le disposizioni che regolano le modalità e i presupposti delle segnalazioni nelle Centrali Rischi, pubbliche e private, prevedono che il creditore (banca, finanziaria e società di recupero crediti) anche quando addiviene ad una definizione transattiva, sia sempre tenuto a procedere alla segnalazione, sebbene limitatamente alla quota parte dell'importo ...
Debito solidale e transazione a saldo stralcio di uno dei condebitori
Facciamo l'esempio di un credito verso tre condebitori solidali, d'importo pari a 90, e ipotizziamo che la transazione a saldo stralcio sulla quota di uno dei debitori abbia determinato il pagamento di 20. La domanda: gli altri due condebitore restano obbligati per una cifra pari a 70? Non è così, ...
Mantenimento » Aumenta l'assegno se dopo la separazione ex coniuge obbligato riceve l'eredità
Aumenta il saldo dell'assegno di mantenimento per ex moglie e figli quando, dopo la separazione, l'ex coniuge obbligato riceve un'eredità. Ciò perchè i beni acquisiti, dal coniuge obbligato, per successione ereditaria dopo la separazione legittimano l'aumento dell'assegno di mantenimento a carico della ex moglie e dei figli. I redditi inadeguati ...
Cartelle esattoriali originate da multe » Il debito non si eredita
Cartelle esattoriali originate da multe: l'agente della riscossione non può richiedere il pagamento del debito di una persona deceduta ai suoi eredi. Molto spesso, alla morte di un parente caro, gli eredi, presi dalle numerose scartoffie che una successione comporta, e spesso distratti dal dolore per la perdita, non facciano ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca