Carta di credito con la quale spendo 1400 euro al mese - Possibile rateizzare il saldo?

Avendo dei problemi a pagare una carta di credito in un unica soluzione (ogni mese a fronte di 1400 euro di stipendio trattenuto interamente dalla banca per saldare la carta) vorrei chiedere alla banca la trasformazione della carta in una specie di finanziamento, che mi permetterebbe di pagare per es 100 euro al mese e così rivedrei almeno una parte dello stipendio, che tolto il mutuo sarebbe all'incirca di 800 euro che riuscirei a farmi bastare,

Infatti la situazione così è insostenibile. Premetto che sono iscritta in crif e cai per problemi di pagamento di finanziamenti in passato.

Per le esigenze di chi impegna la carta di credito allo scopo di finanziare acquisti, pagandoli poi a rate, ma con interessi quasi da usura, sono nate le cosiddette carte revolving o carte di credito rotativo.

Nessun prodotto sul mercato interbancario, tuttavia, le consentirà mai un plafond di 1500 euro al mese con una rata di rimborso pari a 100 euro.

E questo indipendentemente dalla circostanza che il suo nominativo sia stato già segnalato in CAI ed in CRIF.

22 settembre 2016 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

CAI - segnalazione per assegni privi di copertura
carta di credito
carte revolving
centrale rischi CRIF
consolidamento ristrutturazione debiti

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Carta revolving
Per chi è gia familiare con l'uso delle carte di credito, la carta revolving (o carta di debito) puó rappresentare una semplice evoluzione. Solitamente, con la carta di credito (Visa, Mastercard, American Express e cosi via) tutti gli acquisti effettuati nell'arco di un mese sono addebitati in un'unica somma, il ...
Acquisti online con carta di credito - La banca non risponde dell'inadempimento dell'esercente
La domanda è se sussiste, in capo all'utilizzatore di una carta di credito, il diritto al rimborso, da parte della banca, dell'importo di una transazione disposta mediante carta di credito prepagata per un acquisto effettuato online, in relazione all'inadempimento imputabile all'esercente, beneficiario del pagamento medesimo. Il contratto standard espressamente dispone ...
Il charge back degli importi addebitati sulla carta di credito e non riconosciuti dal titolare
Le convenzioni che regolano il servizio di carta di credito prevedono che se il titolare di una carta dovesse disconoscere qualsiasi addebito effettuato attraverso Internet e dovesse affermare di non aver ricevuto la merce e/o i servizi, l'emittente potrà procedere al riaddebito totale dell'importo, così configurando un diritto potestativo dell'emittente ...
La banca non è obbligata a rilasciare una carta di credito associata al conto corrente
Non può considerarsi esistente, alla luce dell'attuale disciplina generale della materia, un diritto del cliente alla concessione della carta di credito, data l'indubbia autonomia decisionale da riconoscersi alla banca in ordine alla relativa erogazione sulla base di proprie valutazioni. La valutazione della convenienza di un'operazione, quale il rilascio di una ...
Pagamenti di importo inferiore a 5 euro anche con bancomat e carta di credito
I soggetti che effettuano l'attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali, sono tenuti ad accettare anche pagamenti effettuati attraverso carte di debito e di credito; tale obbligo non trova applicazione nei casi di oggettiva impossibilità tecnica. Al fine di promuovere l'effettuazione di operazioni di pagamento ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca