Caro energia: bollette e bonus sociali – Ecco come ottenere le agevolazioni


Tra i nuovi e i vecchi interventi del Governo volti ad arginare il caro energia, sempre più salasso, vorrei avere un quadro dettagliato su tutto ciò che riguarda agevolazioni e limiti ISEE.

Potete aiutarmi?

Il governo, con il decreto anti-rincari approvato dal Consiglio dei ministri, che ha stanziato altri 116 milioni di euro che vanno ad aggiungersi ai 518 milioni già emanati nel corso del 2021, ha introdotto delle novità.

Ci saranno bonus sociali e sconti in bollette per le famiglie più in difficoltà e saranno potenziati anche per il terzo trimestre dell’anno.

Inoltre, è stata innalzata la soglia Isee necessaria per accedere ai bonus sociali, portandola da 8.265 a 12 mila euro. Il suo valore sarà però retroattivo e quindi, per tutti coloro che nel corso del 2022 avranno raggiunto la soglia degli 8.265 euro, il bonus scatterà comunque e sarà attivo a partire da gennaio.

E se si dovesse raggiungere la nuova soglia di 12 mila euro? In questo caso l’erogazione partirà da aprile poiché l’ampliamento dell’Isee è scattato a partire da questo mese.

Per accedere al beneficio è necessario presentare una Dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) ogni anno e ottenere un’attestazione di Isee entro il limite previsto per i bonus. In alternativa, è possibile accedere al bonus nel caso in cui si sia titolari di reddito o pensione di cittadinanza.

La ragione è legata al fatto che dal 1° gennaio 2021, i bonus sociali elettrico, gas e acqua per disagio economico sono riconosciuti automaticamente agli utenti che ne hanno diritto. Toccherà all’Authority ridefinire gli assegni per il terzo trimestre, con l’obiettivo di mantenere inalterata rispetto al trimestre precedente la spesa dei clienti agevolati corrispondenti ai profili-tipo dei titolari dei suddetti benefici.

Proprio per attutire gli aumenti, l’Autorità, ha rinviato l’adeguamento annuale dei bonus sociali da riconoscere nel 2022 ai trimestri successivi.

Su richiesta del governo, l’Arera dovrà inoltre svolgere un’adeguata campagna informativa sui bonus sociali, rafforzando l’informazione ai nuclei familiari su tale strumento con appositi messaggi nella fattura nei prossimi mesi.

Il Consiglio dei ministri ha inoltre approvato tali misure in un contesto di sostanziale emergenza: secondo Arera, senza interventi i rincari sarebbero arrivati al 45% per il gas e al 15% per l’elettricità.

La bolletta elettrica per i mesi tra ottobre 2021 e settembre 2022 segnerà un +91% rispetto ai 12 mesi equivalenti di 2020 e 2021 (per un totale di 1.071 euro). Quella del gas segnerà un +70,7%, attestandosi a 1.696 euro.

Per questa ragione si prevede che Arera, per ridurre gli effetti degli aumenti dei prezzi elettrici, annulli, per il terzo trimestre dell’anno in corso, le aliquote relative agli oneri generali di sistema elettrico applicate alle utenze domestiche e alle utenze non domestiche in bassa tensione, oltre che per le utenze con potenza disponibile superiore a 16,5 kW.

5 Luglio 2022 · Gennaro Andele



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Caro energia: bollette e bonus sociali – Ecco come ottenere le agevolazioni