Canone rai tv in bolletta elettrica – Non posseggo tv: come ottenere l’esenzione?

Dopo la separazione con mia moglie, due mesi fa, non essendo per nulla un appassionato di tv, ho deciso, finalmente, di disfarmi di tutti gli apparecchi televisivi presenti nella mia abitazione.

Avendo continuato a pagare il canone, tramite la bolletta della luce, per quest’anno, vorrei definitivamente smettere dall’anno prossimo.

Quando ed in che modo devo presentare la domanda?

Che documenti devo presentare?

I cittadini che non sono in possesso di un apparecchio televisivo possono comunicarlo all’Agenzia delle Entrate fino al 31 gennaio 2018, utilizzando il modello di dichiarazione sostitutiva di non detenzione, disponibile online.

Tuttavia, dal momento che la prima rata del canone tv per l’anno 2018 scatta già a partire dal prossimo mese di gennaio, per evitare il primo addebito – e quindi di dover poi richiedere il rimborso – è preferibile presentare la dichiarazione sostitutiva in via telematica entro la fine di dicembre (o entro il 20 dicembre se viene presentata per posta in forma cartacea).

La Legge di Stabilità 2016 ha introdotto, dal 2016, la presunzione di detenzione dell’apparecchio tv nel caso in cui esista un’utenza elettrica nel luogo in cui una persona ha la propria residenza anagrafica e ha previsto che, per i titolari di una utenza elettrica di tipo residenziale, il pagamento del canone tv per uso privato avvenga mediante addebito sulla bolletta elettrica, in 10 rate mensili, da gennaio a ottobre di ogni anno.

Per superare questa presunzione ed evitare quindi l’addebito in fattura, i cittadini che non possiedono l’apparecchio televisivo devono presentare una dichiarazione sostitutiva all’Agenzia delle Entrate, con cui dichiarano che in nessuna delle abitazioni per le quali il dichiarante è titolare di un’utenza elettrica è detenuto un apparecchio tv (da parte del dichiarante stesso o di altro componente della famiglia anagrafica).

Il modello può essere utilizzato anche da un erede per dichiarare che nell’abitazione in cui l’utenza elettrica è ancora temporaneamente intestata a un soggetto deceduto, non è presente alcun apparecchio tv.

Il modello di dichiarazione sostitutiva è disponibile sui siti internet dell’Agenzia delle Entrate e della Rai.

I contribuenti possono inviarlo direttamente, tramite un’applicazione web disponibile sul sito internet delle Entrate, utilizzando le credenziali Fisconline o Entratel rilasciate dall’Agenzia.

In alternativa, i cittadini possono avvalersi degli intermediari abilitati (Caf e professionisti) per la presentazione telematica della dichiarazione sostitutiva.

Nei casi in cui non sia possibile l’invio telematico, è prevista la presentazione del modello, insieme a un valido documento di riconoscimento, tramite servizio postale, in plico raccomandato senza busta all’indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino.

La dichiarazione sostitutiva può essere presentata anche tramite posta elettronica certificata, firmata digitalmente, all’indirizzo:

La dichiarazione di non detenzione ha validità annuale: va presentata ogni anno se ne ricorrono i presupposti.

La dichiarazione sostitutiva può essere presentata fino al 31 gennaio 2018 per avere effetto per il canone dovuto per tutto il 2018: tuttavia, poiché l’addebito della prima rata di canone tv partirà già dal mese di gennaio 2018, è consigliabile presentare la dichiarazione di non detenzione entro il mese di dicembre (entro fine mese per la presentazione telematica, entro il 20 dicembre per la presentazione tramite posta) per essere sicuri di evitare eventuali addebiti in bolletta e di dover presentare, successivamente, un’istanza di rimborso.

18 Dicembre 2017 · Andrea Ricciardi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Canone Rai in bolletta elettrica per pensionato - E' possibile non pagare?
Sono un ottantenne che percepisce una pensione di appena 600 euro al mese e l'anno prossimo avrò delle spese di ristrutturazione della mia casa di proprietà che non posso assolutamente evitare. Sto cercando di ridurre al minimo le spese per far fronte a questa evenienza. Tra le tante cose, vorrei sapere se è possibile evitare di pagare il canone Rai. Se si, in che modo? ...

Canone Rai 2020 - Come ottenere l'esenzione in bolletta per l'assenza di apparecchio televisivo nella propria abitazione
Ho venduto l'unico apparecchio televisivo che possedevo nella mia abitazione, poiché sto talmente poco a casa che non guardo i programmi in tv quasi mai: vorrei dunque evitare il pagamento del canone rai in bolletta per l'anno prossimo, ottenendo l'esenzione. E' possibile? Come fare? ...

Difficoltà economiche e pagamento canone rai in bolletta - Pagare tramite pensione: è possibile?
Percepisco una pensione, al limite della sopravvivenza, di 800 euro mensili: per far fronte alle tante spese mio figlio si è offerto di pagare lui le bolletta di luce e gas, dandomi una grossa mano. Dato che però dall'anno scorso il canone Rai va pagato tramite la fattura dell'energia elettrica, mio figlio è costretto a pagare anche quello. Mi hanno detto, però, che è possibile pagare, in certi casi, anche tramite la pensione. Volendo evitargli anche questo surplus, come devo fare per farmi addebitare il canone direttamente dalla pensione? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Canone rai tv in bolletta elettrica – Non posseggo tv: come ottenere l’esenzione?