Canone RAI per coppia separata

Il mio quesito è il seguente: supero i 75 anni di età e devo pagare il canone perché supero il reddito. Sono separato da mia moglie (anche lei con più di 75 anni) e abbiamo due residenze diverse, ma la bolletta della luce di mia moglie è intestata per comodità a me.

In teoria dovremmo pagare due canoni.

E' giusto che io pago il canone per la mia residenza, mentre per mia moglie richiedo esenzione per superata età e non raggiungimento del reddito?

Lei, titolare di più contratti per la fornitura di energia elettrica riceverà l'addebito solo su una delle utenze elettriche.

Sua moglie, coniuge separato, tuttavia, è tenuta al pagamento del canone, indipendentemente dal titolo con cui occupa l'appartamento e dall'intestazione dell'utenza elettrica, perché detiene un apparecchio tv in unità abitativa in cui forma una famiglia anagrafica diversa da quella del marito separato.

Pertanto sua moglie separata, se ne ha i requisiti di età e di reddito, dovrà richiedere esenzione dal pagamento del canone RAI.

20 aprile 2016 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

canone rai in bolletta
canone rai in bolletta - dichiarazione sostitutiva

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Contratti di locazione » Bonus Irpef per i proprietari che affittano immobili a canone basso
Contratti di locazione: bonus per i locatori che affittano casa a canone agevolato. Deduzione del 20% dell'IRPEF sul costo di acquisto. In arrivo agevolazioni e vantaggi per i proprietari di immobili che, entro 6 mesi dall'acquisto o dalla relativa costruzione, stipuleranno un contratto di locazione a canone libero, con un ...
Nullità della pattuizione occulta finalizzata a determinare un importo del canone di locazione superiore a quello risultante dal contratto scritto e registrato
Com'è noto, è nulla ogni pattuizione volta a determinare un importo del canone di locazione ad uso abitativo superiore a quello risultante dal contratto scritto e registrato. E' fatto carico al locatore di provvedere alla registrazione nel termine perentorio di trenta giorni, dandone documentata comunicazione, nei successivi sessanta giorni, al ...
Prescrizione adeguamento ISTAT canone di locazione
Per quanto attiene la prescrizione dell'adeguamento del canone di locazione agli indici ISTAT bisogna distinguere fra contratti a canone concordato e contratti liberi. Nel caso in cui il contratto stipulato sia a canone concordato, ovvero di durata triennale con possibilità di rinnovo per i successivi due anni, la legge prevede ...
Canone di locazione » Mai più pagamenti in contanti
Canone di locazione per affitti: mai più pagamenti in contanti. Per garantire la tracciabilità dei pagamenti e porre un freno alla piaga degli affitti in nero, l'inquilino dovrà pagare il proprietario di casa tramite assegni, bonifici e qualunque forma rintracciabile di denaro . Con l'entrata in vigore della legge di ...
Canone RAI - L'oscuramento della TV di Stato non salva dall'obbligo di pagare il tributo
La richiesta di oscuramento dei canali Rai non fa venir meno l'obbligo di pagamento del canone radiotelevisivo. La disciplina del canone radiotelevisivo costituisce una prestazione tributaria fondata sulla legge e non commisurata alla possibilità effettiva di usufruire del servizio: pertanto, la richiesta di oscuramento dei canali Rai non rientra nel ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca