Cancellazione CRIF per contratto di finanziamento con firma falsa

Nel 2006 ho stipulato un contratto di finanziamento in veste di coobbligato, per l’acquisto di un veicolo. Il veicolo è, o meglio era cointestato.

Dopo pochi anni comincio a ricevere comunicazioni, nessuna delle quali raccomandata a/r, inerenti ritardi di pagamento, decadenza del beneficio del termine, cessione del credito da un recupero crediti all’altro e segnalazione presso centrale dei rischi.

Contatto telefonicamente e personalmente i diversi soggetti ma a nessuno risulta che ci sia un coobbligato, in sintesi il titolare del finanziamento sono io.

Richiedo copia del contratto e qui una sorpresa ed una curiosità:
– la mia firma non compare più nella colonna del coobbligato ma in quella del titolare del finanziamento.
– il contratto termina con il timbro e firma del convenzionato (concessionario auto) che dichiara che tale contratto è stato firmato in sua presenza (falso: è stato firmato in casa del “presunto titolare” alla presenza di testimoni).

Ora, il “presunto titolare” ha firmato da poco una Proposta Transattiva per accollarsi il debito nella quale comunque risulta essere “terzo pagatore” ed io ancora titolare del contratto, oltre ad essere segnalato al CRIF. Il lato positivo è che ora almeno esiste un collegamento scritto tra me e lui.

La mia domanda è: esiste un modo pacifico (es. richiesta di cancellazione per non aver mai ricevuto una raccomandata di avviso) per ottenere la cancellazione dalla centrale dei rischi o devo necessariamente avviare un procedimento per truffa con tutto ciò che ne consegue?

In effetti, in qualità di titolare del prestito, lei avrebbe avuto il diritto di ricevere un preavviso di segnalazione del suo nominativo in Centrale Rischi.

Per rivendicare questo diritto, violato dal creditore, il modo più semplice è presentare ricorso all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF). Basta inviare l’istanza con una semplice raccomendata AR e non è necessario il supporto di un legale.

Tuttavia, prima di rivolgersi all’ABF, bisogna presentare (sempre con raccomandata AR) un reclamo scritto alla finanziaria.

La finanziaria dovrà risponderle entro 30 giorni da quando ha ricevuto materialmente il reclamo. Se non lo fa, o se la risposta non è soddisfacente, allora e’ possibile rivolgersi all’ABF.

Quello che è possibile ottenere dall’ABF è un risarcimento danni, non la cancellazione alla CRIF, la quale può essere richiesta solo successivamente al momento in cui il debito viene rimborsato.

L’istanza deve essere impostata lamentando che se avesse avuto modo di sapere dell’imminente segnalazione, avrebbe immediatamente rimborsato il dovuto.

Per approfondimenti, può consultare questa sezione, e gli articoli correlati a quelli ivi raccolti.

15 Maggio 2015 · Carla Benvenuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Si può chiedere alla CRIF la cancellazione di una segnalazione relativa ad un finanziamento ceduto e rimborsato al cessionario?
Mi chiedo se il finanziamento é ceduto, i tempi di cancellazione rimangono gli stessi: il caso è che un finanziamento ceduto nel dicembre 2014 e che aveva 8 rate insolute, è stato poi continuato regolarmente come cambializzato per effetto di un accordo con la società cessionaria. Crif lo riporta ceduto con aggiornamento al dicembre 2014. A dicembre 2017 si può chiedere la cancellazione? ...

Tentativo di cancellazione CRIF eccependo omesso preavviso di imminente iscrizione
A seguito di ritardi di pagamento (più di 8) su un finanziamento per l'acquisto dell'auto con Unicredit financial e poi regolarmente estinto a giugno 15 mi sono appellato per la cancellazione/rettifica dei miei dati in Crif vista la violazione dell'articolo 4 comma 7 del codice di deontologia e di buona condotta; quali speranze ho? Non ho mai ricevuto nemmeno con posta normale un avviso di iscrizione a tale centrale rischi e ad oggi sono riuscito a regolarizzare il CTC con lo stesso cavillo. ...

Cancellazione della segnalazione in CRIF - Dopo quanto tempo dalla data di regolarizzazione del rimborso del prestito posso esigerla?
Ho contratto un finanziamento per 36 rate, con inizio il 04/11/2008, ho pagato per 30 rate e poi non sono riuscito ad estinguere il debito. Fatta visura in crif mi ritrovo Data inizio: 04/11/2008 Data fine: 15/12/2014 Numero totale rate: 36 MENSILI  Importo rata mensilizzata: 247 Mi chiedo ma nel 2014 non sono già trascorsi 36 mesi per ottenere la cancellazione? Mi ricordo, però, che a giugno 2014 sono stato contattato dal recupero crediti proponendomi un saldo e stralcio, mi inviarono via email il contratto da firmare con le rate da pagare e rispedire. Ma in realtà non ho mai firmato e spedito quel contratto. Può essere ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Cancellazione CRIF per contratto di finanziamento con firma falsa