Cambio gestore telefonico e modifica unilaterale contratto – Una truffa legalizzata?

Un anno fa, stuzzicato da offerte e tariffe convenienti, ho cambiato gestore telefonico (cellulare) passando da una nota compagnia ad un’altra (non voglio fare nomi).

Ebbene, dopo appena un anno, mi è arrivato un sms sul telefono dicendo che la società cambiava unilateralmente le condizioni del contratto.

Praticamente hanno alzato le tariffe e ora pago di più che con l’altro gestore?

Voglio dire, questa non è altro che una truffa bella e buona!?

Posso denunciare la vicenda all’AGCOM o al Corecom?

Mi consigliate di spedire una raccomandata di diffida, pena la denuncia della compagnia telefonica?

Questa, purtroppo, è una situazione molto complessa che ha fondamentalmente delle grosse lacune dal punto di vista normativo: sussistono, infatti, opinioni e contrasti paradossali.

In effetti, da una parte l’articolo 33 del codice del consumo chiarisce che si presumono vessatorie fino a prova contraria le clausole che hanno per oggetto, o per effetto, di […] consentire al professionista di modificare unilateralmente le clausole del contratto, ovvero le caratteristiche del prodotto o del servizio da fornire, senza un giustificato motivo indicato nel contratto stesso

Al contrario, invece, l’articolo 70 del codice delle comunicazioni elettroniche spiega che il contraente, qualora non accetti le modifiche delle condizioni contrattuali da parte delle imprese che forniscono reti o servizi di comunicazione elettronica, ha diritto di recedere dal contratto senza penali ne’ costi di disattivazione. Le modifiche sono comunicate al contraente con adeguato preavviso, non inferiore a trenta giorni, e contengono le informazioni complete circa l’esercizio del diritto di recesso.

Recentemente, poi, l’Agcom ha stabilito che in caso di recesso a seguito di modifiche unilaterali al contratto telefonico, l’operatore non potrà applicare al cliente nessuna penale per recesso anticipato.

Dunque, morale della favola, non si capisce perché, ancora, nel nostro paese, sia consentito ai gestori di TLC di poter effettuare senza premura alcuna modifiche unilaterali del contratto (spesso, o sempre al rialzo) a danno dei consumatori.

Unica via d’uscita è quella di recedere senza penali dal contratto quando si viene avvisati.

Dunque, in pratica, nel messaggio della società dovrebbe essere chiarito che se non accetta le nuove condizioni contrattuali, può recedere senza penali.

Questa è l’unica via d’uscita.

Al contrario, ovvero qualora si richieda una penale per la disattivazione, le consigliamo di rivolgersi al Co.re.Com e successivamente, all’Agcom, con un reclamo.

17 Novembre 2017 · Andrea Ricciardi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Cambio di operatore telefonico con penali di recesso troppo alte? - L'Agcom dice basta
Per aver deciso di cambiare operatore a casa (telefonia fissa e adsl), sono ancora in attesa dell'aggancio del nuovo fornitore: inoltre, ho in essere un contenzioso con la vecchia compagnia poiché mi ha chiesto penali di recesso anticipato fuori del normale. Ma è possibile che nel 2018 ancora si vada avanti così? Quando cambierà qualcosa? ...

Illegittima la modifica unilaterale al contratto di fornitura dei servizi telefonici
Linea dura contro le compagnie telefoniche che modificano senza il consenso dell'utente il contratto. Infatti, ha diritto al rimborso per l'autoricarica scaduta chi ha perso il suo credito a seguito della scadenza introdotta dal gestore di telefonia. Non sono ammesse, neppure dopo le "lenzuolate" Bersani, condizioni che peggiorano la posizione del consumatore. Questo principio è stato sancito dal Tribunale di Foggia il quale, con la pronuncia 2218/2013, ha stabilito che: In tema di telecomunicazioni, la possibilità di introduzione di vincoli di durata a eventuali offerte promozionali comportanti prezzi più favorevoli per il consumatore, prevista dall'articolo 1 D.l. 7/2007 ( decreto ...

Problemi col gestore di telefonia e dati? - Ecco come presentare un reclamo
A causa di problemi di navigazione più evidenti, ho effettuato il recesso anticipato con la compagnia telefonica che mi forniva il servizio dati e voce: mi è stato chiesto, però, di pagare delle penali, a mio dire, assurde. Come posso gestire e presentare un reclamo? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Cambio gestore telefonico e modifica unilaterale contratto – Una truffa legalizzata?