Che tipo di segnalazione viene registrata nella Cai e a cosa può comportare nella richiesta di mutui?

Vorrei sapere che tipo di segnalazione viene registrata in Cai e cosa comporta nella richiesta di mutui.

Nella Centrale di Allarme Interbancaria (CAI) vengono raccolte tutte le informazioni relative ai soggetti che emettono assegni, bancari o postali a vuoto (privi di sufficiente copertura) e non provvedono al pagamento tardivo (importo facciale interessi e penalità del 10% dell'importo facciale) entro 60 giorni dalla scadenza del termine di presentazione dell'assegno.

L'iscrizione permane per 60 giorni durante i quali viene applicata al correntista la revoca di sistema, ovvero l'obbligo a non emettere assegni.

Qualora l'importo facciale dell'assegno privo di copertura sia elevato ed in caso di recidiva il Prefetto può stabilire un ulteriore periodo di permanenza in CAI con la conseguente inibizione ad emettere assegni.

Se durante l'istruttoria per la concessione del mutuo il funzionario incaricato alla valutazione del merito creditizio del richiedente interroga anche la CAI e rileva una segnalazione a carico dell'aspirante mutuatario, è evidente che la probabilità di ottenere il credito diventa bassissima.

13 luglio 2018 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

CAI - segnalazione per assegni privi di copertura

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Preavviso di segnalazione in Centrale Rischi - Se omesso la segnalazione è illegittima
Ai fini della liceità e della correttezza delle segnalazioni in Centrale Rischi gestite da società private, in tema di crediti al consumo, affidabilità e puntualità nei pagamenti, è necessario che il preavviso di segnalazione sia non solo inviato, ma altresì pervenuto all'indirizzo del debitore al quale è destinato. Nel caso ...
Iscrizione in CAI - Illegittima se il pagamento tardivo dell'assegno viene comunicato oltre i termini di legge ma prima che sia stata attivata la procedura di segnalazione
Può accadere che il pagamento tardivo di un assegno scoperto avvenga entro i 60 giorni previsti e che la comunicazione dell'avvenuta regolarizzazione (quietanza liberatoria) giunga alla banca dopo tale termine, ma prima che sia stato dato avvio alla procedura di segnalazione in CAI (Centrale Rischi Interbancaria). In tale ipotesi, è ...
Segnalazione alla CRIF di credito in sofferenza - illegittima per il ritardo di una sola rata
Il Codice di deontologia e di buona condotta per i sistemi informativi gestiti da soggetti privati in tema di crediti al consumo, affidabilità e puntualità dei pagamenti, prevede all'articolo 4, 6° comma, lettera a), che nei sistemi di informazioni creditizie di tipo positivo e negativo, come quello gestito da CRIF, ...
Preavviso di segnalazione del cattivo pagatore alla CRIF
Il preavviso di segnalazione del nominativo del debitore, insolvente o in ritardo con il pagamento delle rate di rimborso di un prestito, è prescritto dall'articolo 4, 7° comma, del già citato Codice deontologico. Essendo il preavviso atto unilaterale recettizio, esso spiega i suoi effetti nel momento in cui giunge a ...
Risarcimento danni da segnalazione illegittima in Centrale Rischi - il debitore deve dimostrare di non essere un cattivo pagatore
Secondo la normativa vigente, la giurisprudenza civile e quella dell'Arbitro Bancario Finanziario, i requisiti di legittimità della iscrizione di un nominativo in una Centrale Rischi privata (CRIF, Experian, CTC) sono due: la veridicità sostanziale dei fatti di inadempimento segnalati; il rispetto delle garanzie procedurali che impongono al segnalante di preavvisare ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca