Bonus veicoli sicuri 2023 – Di cosa si tratta e come richiederlo


Un bonus di piccole dimensioni pari a 9,95 euro, che parte dall’idea di compensare almeno in parte l’aumento delle tariffe delle revisioni.

Ho sentito che c’è un’agevolazione che permette di avere un rimborso dopo il pagamento effettuato per la revisione auto: si tratterebbe del bonus veicoli sicuri, per il 2023.

Come funziona?

Bonus veicoli sicuri: si tratta di un bonus di piccole dimensioni pari a 9,95 euro, che parte dall’idea di compensare almeno in parte l’aumento delle tariffe delle revisioni per i veicoli del novembre 2021.

Parliamo del bonus veicoli sicuri, che potrà essere richiesto entro il 31 marzo a chi ha effettuato operazioni di revisione nell’anno 2022.

La revisione di un veicolo è obbligatoria, l’inottemperanza è punita da importanti sanzioni, ma è utile soprattutto per accertare le funzionalità del mezzo con il quale si circola, verificando ad esempio l’impianto frenante e dei fari, o ancora il funzionamento dell’impianto elettrico.

È necessario effettuare una revisione sul proprio veicolo dopo 4 anni dalla prima immatricolazione dell’auto, mentre per le operazioni successive si dovrà fare ogni 2 anni.

Il bonus veicoli sicuri nel 2023 quindi spetterà ai proprietari di automobili e motocicli che hanno effettuato la regolare revisione nel periodo di tempo compreso tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2022.

Come specificato, il bonus può ovviamente essere richiesto solamente una volta per ogni veicolo, in caso questo fosse co-intestato, la domanda potrà essere effettuata solo dal primo co-intestatario che compare sulla carta di circolazione.

Il bonus veicoli sicuri 2023 potrà essere richiesto per le revisioni dell’anno 2022 che hanno riguardato autoveicoli fino ai 35 quintali, motoveicoli, ciclomotori e minibus che non superino i 15 posti di capienza.

La domanda per ottenere il bonus veicoli sicuri 2023 andrà quindi presentata entro il 31 marzo 2023 esclusivamente online, mentre dal 3 aprile sarà possibile già richiedere il contributo per le revisioni effettuate nel 2023.

Per richiedere il bonus, che verrà accreditato sul conto corrente del proprietario del veicolo indicato nella richiesta online, è necessario accedere alla piattaforma Bonus Veicoli Sicuri tramite lo SPID.

18 Marzo 2023 · Andrea Ricciardi

Altri post che potrebbero soddisfare le esigenze informative di chi è giunto fin qui

Altre sezioni che trattano argomenti simili: ,


Se il post è stato interessante, condividilo con i tuoi account Facebook e Twitter

condividi su FB     condividi su Twitter

Questo post totalizza zero voti - Il tuo giudizio è importante: puoi manifestare la tua valutazione per i contenuti del post, aggiungendo o sottraendo il tuo voto

 Aggiungi un voto al post se ti è sembrato utile  Sottrai  un voto al post se il post ti è sembrato inuutile

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it

Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!



Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni » Bonus veicoli sicuri 2023 – Di cosa si tratta e come richiederlo. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.