Bonus 200 euro una tantum – Esteso anche a percettori di Reddito di Cittadinanza (RdC) ed autonomi?

Argomenti correlati: , ,

Si parla tanto del nuovo bonus, una tantum, di 200 euro erogato dal Governo per combattere la crisi: in un primo momento, però, tra i beneficiari non compariva chi percepisce il reddito di cittadinanza.

Sembra, però, che si sia intervenuto in questo senso: è vero?

Il bonus 200 euro è un assegno «una tantum» ideato dal governo per compensare la perdita di potere di acquisto delle famiglie dovuta al balzo dell’inflazione arrivata al 6,2%: la misura è destinata ai redditi più bassi e copre una platea di circa 28 milioni di persone, mentre il limite di reddito fissato dal governo per averne diritto è 35 mila euro.

Il bonus è destinato a lavoratori dipendenti, pensionati ed autonomi con un reddito fino a 35mila euro. L’indennità andrà anche a tutti coloro che per il mese di giugno 2022 hanno percepito l’indennità di disoccupazione o la Naspi.

Il bonus andrà anche ai percettori del reddito di cittadinanza, ai lavoratori stagionali e ai collaboratori domestici, che in una prima stesura del provvedimento erano stati esclusi.

La proposta dell’ampliamento della platea è arrivata dal ministro del Lavoro Andrea Orlando e dai Cinque Stelle.

Nelle intenzioni del governo, il sussidio verrà erogato ai lavoratori dipendenti con lo stipendio di luglio direttamente nella busta paga: sarebbe a carico quindi del datore di lavoro cui verrebbe poi rimborsato come sostituto d’imposta.

Per i pensionati l’accredito verrà fatto insieme con la pensione il primo luglio. Per gli autonomi e i professionisti, il governo istituisce un fondo ad hoc presso il ministero del Lavoro come proposto dalla ministra della Famiglia Elena Bonetti e appoggiato dalla ministra per i Rapporti del Parlamento Maria Stella Gelmini e l’erogazione sarebbe sempre nel mese di luglio.

Sarà un successivo decreto del ministero del Lavoro a definire le modalità per destinare l’assegno a questa categoria di lavoratori.

Il bonus 200 euro non può essere ricevuto dai lavoratori e pensionati con un reddito pro capite superiore ai 35mila euro.

6 Maggio 2022 · Andrea Ricciardi



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Bonus 200 euro una tantum – Esteso anche a percettori di Reddito di Cittadinanza (RdC) ed autonomi?