Bollette: online il Portale dei Consumi - Il modo più semplice per avere consapevolezza del proprio consumo energetico

In vista del prossimo passaggio al mercato libero, vorrei trovare un'offerta adeguata a ciò che consumo in merito alla tariffazione energetica: per farlo, però, dovrei avere un quadro chiaro dei consumi che effettuo mensilmente.

Come posso fare?

Dal 1 Luglio 2019 è online Portale Consumi, il sito istituzionale che si propone come l'archivio" delle bollette di luce e gas: con la messa a punto del sito, i consumatori possono avere informazioni su prezzi, forniture e consumi.

Insomma, un modo per tenere d'occhio le spese e capire come risparmiare e sprecare meno.

Il servizio, completamente gratuito, fornisce informazioni tecniche e contrattuali con modalità semplice e sicura.

L'obiettivo principale è "aumentare la consapevolezza delle proprie abitudini di consumo energetico e di conoscere la propria impronta energetica.

In un primo momento, il Portale mette a disposizione i dati relativi agli ultimi 12 mesi, con livelli di dettagli che variano a seconda del settore e del tipo di contatore installato.

Sin da subito, è possibile selezionare diversi periodi (mese o trimestre, ad esempio).

Nel caso dell'energia elettrica, i dati saranno anche distinti per fascia oraria, anche se solo nel caso in cui il contatore è elettronico.

Si tratta, in ogni caso, di letture di contenuti effettivi e non stimati (metodo usato da diversi operatori).

Ecco perché quanto riportato sul portale potrebbe variare dalle cifre in bolletta.

I dati consultati possono essere scaricati dall'utente in qualsiasi momento.

Il Portale Consumi si svilupperà strada facendo, offrendo dati sempre più specifici in tutte le tipologie e ampliando l'archivio da uno a tre anni.

Nelle versioni successive, l'utente potrà anche scegliere se autorizzare l'elaborazione dei propri dati di consumo e ricevere proposte di servizi innovativi "su misura" per elettricità e gas.

Tutti possono accedere al Portale Consumi, a patto che abbiano le credenziali di Spid, Sistema Pubblico di Identità Digitale.

Per chi ne fosse sprovvisto, è sufficiente inoltrare la richiesta online a uno degli otto gestori autorizzati.

2 luglio 2019 · Gennaro Andele

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

selezione - tutela consumatore gas acqua luce

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca