Bollette energetiche – Come verificare se importo addebitato è corretto?


Vorrei sapere come fare a sapere se il consumo effettivo dell’energia nella mia abitazione (luce o gas) corrisponde agli importi che la compagnia fornitrice mi addebita sulla bolletta.

Come posso fare?

La prima cosa da fare è controllare che i kWh (per la luce), gli Smc (per il gas) e i mc (per l’acqua) addebitati siano corretti e corrispondano a quanto effettivamente registrato sul proprio contatore.

Per effettuare questa verifica è necessario verificare che le letture riportate in fattura siano in linea con i valori che si leggono sui contatori.

Se i dati grosso modo corrispondono, si può ritenere che l’importo addebitato sia giusto (non conviene attardarsi sui calcoli dei corrispettivi di prezzo che sono molto complessi e, in genere, sono esatti).

Se, viceversa, i kWh (per la luce), gli Smc (per il gas) e i mc (per l’acqua) addebitati sono lontani da quelli registrati dal contatore, conviene presentare subito reclamo alla Società inviando una comunicazione scritta ai canali presenti in fattura.

Nel reclamo, oltre ai dati di fornitura e a una breve descrizione della problematica, è importante comunicare la lettura con i dati esatti. Il fornitore dovrà, a quel punto, rettificare la fattura errata sulla base dei dati comunicati.

Nel caso la risposta del fornitore non arrivi entro 40 giorni solari o non sia soddisfacente è necessario attivare una procedura di conciliazione.

28 Aprile 2021 · Andrea Ricciardi



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Bollette energetiche – Come verificare se importo addebitato è corretto?