Febbre da black friday - Conviene davvero o è la classica fregatura da shopping compulsivo?

Mi sono apparsi sul web, e mi sono state recapitate anche diverse e-mail, su diversi sconti relativi a questo tanto atteso black friday.

Mi è parso di capire che si tratta di una sorta di saldi, per acquisti fatti via web.

E' giusto?

Poi vorrei sapere se è davvero così o si tratta della solita fregnaccia per convincere la gente a fare shopping compulsivo e acquistare roba di bassa qualità (magari allo stesso prezzo di sempre).

In sostanza, si tratta di una giornata dedicate allo shopping online nata negli Stati Uniti ma diventata presto popolare in tutto il mondo, Italia inclusa.

Quest'anno il black friday cade il venerdì dopo il Giorno del ringraziamento (24 novembre), anche se va detto che ormai la data è stata ampiamente spalmata su tutto il mese.

Per quanto riguarda i consigli, purtroppo, con l'arrivo del venerdì nero e di tutte le altre date ad esso connesso, aumenteranno a dismisura anche le truffe sul web.

Dunque, occhio ai link che ci arrivano sui social e su WhatsApp da sconosciuti.

L'attività di phishing è particolarmente frequente durante questi "SALE DAYS".

Pertanto ricordarsi con premura di non cliccare su tali link, e verificare sempre l'autenticità del sito che state visitando.

Prima di compilare la pagina con i vostri dati e perfezionare l'acquisto fate una piccola ricerca sul sito, ovviamente se si tratta di e-commerce famosissimi come Amazon non occorre.

Ma non è impossibile incappare in qualche copia del famoso colosso: quindi dare un'occhiata almeno all'url della piattaforma, per essere sicuri di non essere finiti in una sua imitazione.

Per quanto riguarda la convenienza o meno, valgono le stesse regole di buon senso da attuare quando vi sono i comuni SALDI.

Perciò, affinché il Black Friday risulti veramente conveniente, è monitorare prima i prezzi dei prodotti che intendiamo acquistare.

E' buona norma, infatti:

  • verificare l'entità dello sconto rispetto all'originale che deve essere indicato
  • verificare la possibilità di chiedere il cambio del capo in caso di difetto, mentre il semplice cambio è a discrezione del commerciante.

Comunque, rispetto alle passate edizioni del Black Friday, sottolineiamo un'importante novità entrata in vigore lo scorso febbraio: ossia la piattaforma ODR per risolvere ONLINE eventuali controversie insorte tra il consumatore e il venditore.

L'ODR è uno sportello unico online, voluto dalla Commissione europea, dove poter comporre le vertenze insorte tra consumatore e impresa a causa di un acquisto on line.

L'accesso al sito della piattaforma ODR è ottimizzato per tutti i dispositivi mobili (smartphone e tablet) e la piattaforma è multilingue.

Tramite la piattaforma ODR il consumatore può presentare un reclamo, per un acquisto effettuato online, compilando l'apposito modulo: il reclamo viene inoltrato agli organismi di risoluzione alternativa della controversia (ADR)

La conclusione della procedura avviene entro 90 gg.

17 novembre 2017 · Gennaro Andele

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Separazione legale fra coniugi - lo shopping compulsivo è causa di addebito
Il secondo comma dell'articolo 151 del codice civile prevede che il giudice, pronunciando la separazione, dichiara, ove ne ricorrano le circostanze e ne sia richiesto, a quale dei coniugi essa sia addebitabile, in considerazione del suo comportamento contrario ai doveri derivanti dal matrimonio. L'addebito della separazione è, dunque, una sorta ...
Separazione » Ex moglie affetta da shopping compulsivo? L'addebito è legittimo
Separazione a causa di violazione dei doveri matrimoniali con furti di denaro ai familiari per comprare vestiti, borse e gioielli: il disturbo dello shopping compulsivo non sconfessa il reo, pertanto l'addebito è legittimo. La separazione personale deve essere addebitata al coniuge affetto da sindrome da shopping compulsivo che lo porta ...
Espropriazione esattoriale - Quando l'immobile del debitore può essere assegnato allo Stato
Se il terzo incanto ha esito negativo, Equitalia, nei dieci giorni successivi, chiede al giudice dell'esecuzione l'assegnazione dell'immobile allo Stato per il prezzo base del terzo incanto, depositando nella cancelleria del giudice dell'esecuzione gli atti del procedimento. Il giudice dell'esecuzione dispone l'assegnazione, secondo la procedura prevista dall'articolo 590 del codice ...
Difetto di conformità di un bene » Che cosa si intende?
Dopo aver acquistato un paio di jeans da un noto sito internet, non sono affatto soddisfatto del prodotto ricevuto. Non sono sicuro però, di poterlo sostituire. Vorrei sapere, precisamente, cosa si intende per difetto di conformita? Nel caso il bene ricevuto corrisponda ai parametri, a chi rivolgermi. Posso richiedere la ...
Obbligazioni subordinate? No grazie! » Facciamo luce sull'ultima fregatura a danno dei risparmiatori e dei consumatori italiani
Con i recenti avvenimenti di cronaca che ci precedono, tra cui il decreto salva banche (e in ultimo il suicidio di un risparmiatore di Civitavecchia), cerchiamo di far luce sulle obbligazioni subordinate, ovvero l'ultima fregatura, messa in piedi da istituti di credito e Stato, a danno dei consumatori italiani. Con ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca