Banca si rifiuta di farmi sapere la cifra per estinguere il mutuo

La mia famiglia vuole aiutarmi a pagare il mutuo sulla casa (che avrei dovuto finire di pagare due anni fa)e un prestito finanziario (di cui 5 rate insolute, l'ultima scaduta l'anno scorso). Ho chiesto perciò la cifra esatta per un'eventuale estinzione di entrambi, ma il direttore mi ha detto a voce la cifra totale (con tutti gli interessi compresi, anche quelli di mora) asserendo che non gli era permesso rilasciarmi alcun documento e sottolineando che mi è venuto incontro in tutti i modi e che se al suo posto ci fosse stato un altro direttore la casa sarebbe già pignorata (riuscivo a portare massimo 500 euro al mese, ho perso il posto fisso cinque anni fa).

Ho mandato una raccomandata alla banca chiedendo la cifra precisa con quota capitale, interessi di mora ecc..distinta per ciascun conto, ma non ho ricevuto risposta. Stamattina mi sono recata in banca, il direttore ha rifatto il conteggio, sempre a voce e risultavano 4000 euro in più sulla cifra totale da pagare, a distanza di una settimana!

Perchè non mi rilascia un documento della cifra precisa totale? se la mia famiglia mi fa il bonifico e poi la cifra da restituire aumenta in modo arbitrario?

Il suggerimento è quello di inoltrare reclamo scritto alla banca, con raccomandata AR, chiedendo l'estratto conto cronologico, calcolato al 31 agosto p.v., di ciascuna delle due esposizioni debitorie (mutuo e prestito) comprensivi di quota capitale, importo delle rate non pagate, interessi moratori ed eventuali spese per estinzione anticipata del contratto di finanziamento.

Dovrà attendere 30 giorni dalla data in cui, prendendo visione della ricevuta di ritorno, risulterà essere stata consegnata alla banca l'istanza di reclamo. Se la risposta non perviene in questo lasso di tempo, non è chiara, oppure rileva delle contestazioni da avanzare sui calcoli effettuati dalla banca, potrà rivolgersi all'Arbitro Bancario Finanziario con un ricorso.

Si tratta di una procedura semplice da seguire: non è necessaria l'assistenza legale e il ricorso può anch'esso essere inviato con raccomandata AR. Le spese assommano a 20 euro.

Per le info inerenti il ricorso all'ABF è possibile consultare questa sezione, ed in particolare, questo articolo.

13 luglio 2015 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

ricorso arbitro bancario finanziario

Approfondimenti e integrazioni dal blog

La nuova cartella esattoriale dell'agenzia delle entrate-riscossione (ader) » Cosa c'è da sapere
Cambia l'agente della riscossione, da Equitalia ad Agenzia delle Entrate-Riscossione, e dunque, cambia anche la struttura della cartella esattoriale inviata al contribuente: vediamo come. Innanzitutto, che cos'è una cartella esattoriale? Nella cartella esattoriale è indicato l'importo totale da saldare e gli enti che ne hanno fatto richiesta, il dettaglio degli ...
La surrogazione (o surroga) del mutuo – cambiamo banca e condizioni senza estinguere il mutuo
La surrogazione del mutuo è uno strumento per far conseguire risparmi ai mutuatari, previsto dalla Legge 40/2007 (legge Bersani). Con la surrogazione del mutuo, il mutuatario può accordarsi con una nuova banca per avere un altro mutuo senza la necessità di estinguere quello con la banca originaria, che non può ...
Interessi di mora (o moratori) su cartella esattoriale scaduta - stop ad anatocismo
In tema di interessi di mora (o moratori) dovuti dal debitore  su cartella esattoriale non pagata,  la legge 106/2011 (approvata il 7 luglio)  è intervenuta, con l'articolo 7 ed i  comma 2-sexies e 2-septies,  disciplinando le modalità di calcolo degli interessi di mora dovuti sulle somme indicate nella cartella di pagamento ...
Mutuo con tassi di interesse al limite dell'usura » La clausola di salvaguardia che protegge le banche
Mutuo con tassi di interesse che superano la soglia di usura: in aiuto delle banche la famigerata clausola di salvaguardia. Le banche sostengono che il tasso di mora, ovvero l'interesse aggiuntivo da pagare in caso di ritardo nel versamento della rata, non deve essere sommato al tasso pattuito nel contratto ...
Mutuo prima casa e sospensione rate » Occhio agli interessi
Dopo aver contratto un mutuo, a causa della crisi economica, molti mutuatari hanno perso il lavoro e non riescono più a estinguere il debito con le banche. Per aiutare queste persone il governo ha da tempo attivato dei Fondi di solidarietà che consentono alle famiglie di sostenere il pagamento delle ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca