Banca può aggredire beni mobiliari dei debitori invece della casa ipotecata?


Ho un mutuo cointestato con mia moglie (separati legalmente e non comunione) per una casa alla quale non sono più interessato e vorrei smettere di pagare mutuo. Vorrei capire, la banca può aggredire altri beni, stipendio, conto corrente, futura pensione, invece di rivalersi sulla casa ipotecata ? Il debito residuo con la banca è circa il 75 % del valore di mercato dell’immobile. A me quella casa non serve e mia ex moglie per dispetto continua a costringermi a pagare mutuo cointestato. Posso uscirne fuori sacrificando la casa, senza essere aggredito altrove ?

Posso comprendere lo stato d’animo, ma le suggerisco di lasciar cadere l’ipotesi che è evidentemente frutto di una reazione emotiva.

L’immobile all’asta potrebbe essere assegnato per un valore inferiore al capitale residuo e lei rischierebbe di trovarsi con lo stipendio pignorato per i prossimi anni per servire il debito residuo da capitale, gravato da interessi e spese di esecuzione..

3 Novembre 2016 · Giorgio Martini



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Banca può aggredire beni mobiliari dei debitori invece della casa ipotecata?