Banca Ifis informazioni

Il 23 dicembre 2014 ho ricevuto una raccomandata da parte di banca ifis, che mi informava che la compass aveva ceduto a loro il mio debito di 7000 euro, riguardante un prestito per un'automobile acquistata nel 2013.

Nella lettera di banca ifis c'era l'invito al pagamento della somma dovuta con un bollettino postale, e poi mi chiedevano di contattarli, cosa che ovviamente non ho fatto.

Quale potrà essere la loro prossima mossa?

Ed eventualmente quali sarebbero i tempi, prima che possa arrivarmi un eventuale decreto ingiuntivo?

Come la abbiamo già ampiamente spiegato in altre discussioni sul tema da lei avviate, il creditore potrà decidere di procedere giudizialmente nei suoi confronti, oppure di cedere a terzi il credito, contabilizzando l'importo da lei non rimborsato come perdita e recuperando almeno qualcosa dal fisco.

Se dovesse decidere di avviare un'azione esecutiva (decreto ingiuntivo e precetto), sempre ammesso che giudichi economicamente conveniente farlo dopo aver accertato quali beni pignorabili il debitore possieda, intercorrono in media dai tre ai quattro mesi dal momento in cui avvia l'azione giudiziale e quello in cui le verrà notificato il precetto.

31 gennaio 2015 · Tullio Solinas

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Errore di accredito in conto corrente da parte di terzi – Il rimborso è a carico del correntista
Nel caso sia un terzo ad accreditare per errore su un conto corrente una somma non dovuta, chi ha ricevuto il versamento non può chiedere alla banca di restituire al disponente la somma erroneamente accreditatagli. Il rimborso deve essere effettuato direttamente dal correntista che ha ricevuto il pagamento, senza che ...
Il pagamento del debito con assegno non circolare spedito al creditore estingue l'obbligazione salvo buon fine
L'assegno bancario o postale inviato tempestivamente al creditore e avente ad oggetto un importo corrispondente alle somme capitali e ai relativi interessi come dovute all'epoca del pagamento, costituisce, secondo la più recente giurisprudenza di legittimità, idoneo modo di estinguere l'obbligazione, senza che occorra un preventivo accordo tra le parti. Peraltro, ...
Quando un credito può ritenersi liquido
Un credito è liquido se la somma dovuta risulta dal titolo e dunque non è necessario, per determinarla, un ulteriore titolo negoziale o giudiziale: l'ammontare della somma dovuta potrà risultare direttamente dal titolo originario, che la precisi, oppure solo indirettamente dallo stesso, allorchè questo indichi il criterio o i criteri ...
Pignoramento quinto stipendio » Anche per agenti di commercio
Non sussistono differenze tra dipendenti subordinati e parasubordinati: anche per gli agenti di commercio il pignoramento dello stipendio è valido solo nei limiti di un quinto. Gli emolumenti degli agenti di commercio possono essere sottoposti solo nel limite di un quinto e non per l'intera misura della retribuzione dovuta dal ...
Notifica diretta a mezzo posta nelle mani del portiere - legittima anche senza aver verificato l'assenza del destinatario
Con la notifica diretta mediante spedizione dell'atto a mezzo del servizio postale, il notificante è abilitato a fare a meno dell'intermediazione dell'ufficiale giudiziario (ferma restando, ovviamente, quella dell'ufficiale postale). Quindi, il notificante è tenuto a seguire le sole modalità di notifica semplificata (ovvero le norme concernenti il servizio postale ordinario) ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca