La banca a garanzia del prestito mi ha imposto l'acquisto di azioni

Domanda di Rocco
20 aprile 2016 at 19:07

Ho ottenuto un prestito di euro 200 mila: la banca mi ha imposto di investire euro 40 mila in loro azioni. Mi ha fatto mettere queste azioni a garanzia del prestito. Dopo qualche anno il valore di queste azioni è sceso a 24/25 mila ed io, avendo delle rate arretrate, sono stato costretto a venderle per pagare le rate. Ora mi hanno messo in sofferenza.

La domanda è: il valore della perdita (circa 15.000 euro) può essere considerato come costo aggiuntivo del prestito ai fini del raggiungimento del tasso soglia di usura?

Risposta di Simonetta Folliero
20 aprile 2016 at 19:29

Il valore di acquisto di titoli azionari a garanzia del prestito erogato dalla banca e l'eventuale munusvalenza realizzata nel tempo non possono essere considerati come un costo aggiuntivo del finanziamento incidente sul taeg e quindi utilizzabile per la verifica del superamento del tasso soglia di usura.

Piuttosto, il suggerimento è quello di accertare se al momento dell'acquisto dei titoli azionari il profilo di rischio da lei sottoscritto in banca era compatibile con l'investimento effettuato.

E, soprattutto, se i titoli che hanno costituito il portafoglio di garanzia erano stati offerti dall'Istituto di credito in una situazione di conflitto di interesse (se cioè si trattava di azioni proprie della banca o di altre società ad essa collegate).

Una profilazione dell'investitore non coerente con il rischio associato ai titoli azionari acquistati o l'offerta da parte dell'istituto di credito di titoli azionari in conflitto di interesse, possono infatti condurre all'annullamento giudiziario del contratto ed al recupero della minusvalenza realizzata con il disinvestimento.


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Altre discussioni simili nel forum

tasso soglia di usura

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Contratti di prestito - il prestito vitalizio ipotecario
Sono un pensionato che purtroppo si ritrova iscritto in CRIF come cattivo pagatore. Sono anche protestato. In CRIF mi ritrovo perchè sono tantissimo in ritardo con il mutuo e se non provvedo a sistemare la mia situazione debitoria con la banca, mi prendono la casa. Non posso fare la cessione ...
Contratti di prestito – il prestito personale
Il prestito personale è una delle forme più comuni di contratto di prestito. Rientra nelle categorie previste per il credito al consumo e non è sottoposto ad alcun vincolo riguardo le modalità con cui viene impiegato il credito concesso. Con il contratto di prestito personale una somma viene erogata dalla ...
Segnalazione alla Centrale Rischi Bankitalia - Illegittima se effettuata per mero ritardo nel pagamento del debito
E' certamente illegittima la segnalazione alla Centrale Rischi della Banca d'Italia, quando è stata effettuata a sofferenza per un mero ritardo nel pagamento del debito. Come si trae dalle relative istruzioni emanate al riguardo dalla Banca d'Italia, nella categoria di censimento sofferenze va ricondotta l'intera esposizione per cassa nei confronti ...
Denuncia intempestiva di smarrimento o furto del bancomat - Il cliente va comunque risarcito se la banca non ha imposto un limite mensile ai prelievi
Ai fini della valutazione della responsabilità della banca per il caso di utilizzazione illecita da parte di terzi di carta bancomat, la giurisprudenza di legittimità ha già avuto modo di affermare che non può essere omessa, a fronte di un'esplicita richiesta della parte, la verifica dell'adozione da parte dell'istituto bancario ...
Contratti di prestito - il prestito senza busta paga
Come tutti ben sappiamo al momento di richiedere un prestito l'istituto di credito a cui ci si rivolge richiede, oltre ai documenti d'identità, anche delle garanzie reddituali ben precise. In particolare, per ottenere un prestito, occorre presentare le ultime buste paga, per i lavoratori dipendenti sia pubblici che privati, il ...

Spunti di discussione dal forum

Garanzie bancarie e responsabilità patrimoniale dei soci sas
Una società in accomandita semplice ha 4 soci (un accomandatario amministratore e 3 accomandanti) ed esiste un prestito bancario (chirografario) di circa 200 mila euro a nome della sas con firme personali di garanzia di tutti i soci. Da tempo le rate non sono pagate, in attesa di poter riprendere…
Cessione del credito e prestito non pagato – ho richiesto invano l’estratto conto cronologico
Nel 2008 chiesi un prestito di 8 mila euro pagando un tot di rate per un totale di circa 5 mila euro: poi persi il lavoro e come me anche mia sorella garante del prestito. Un mese fa ricevo una raccomandata da una società recupero credito che mi invita a…
Prestito di euro 15 mila che non pago da 6 mesi
Ho un prestito con una finanziaria non pagato da sei mesi con relativa persecuzione dei vari addetti al recupero crediti. Il debito ammonterebbe a circa 15 mila euro. Secondo voi potrebbero interessarsi ad un'auto di oltre 6 anni e dal valore residuo di circa 7 mila euro? Specifico che ad…
Debito prescritto?
Nell'ottobre 2007 ho trasferito la mia impresa a costo zero e dopo un anno mi sono trasferito all'estero lasciando una situazione debitoria con la banca pari a 10 mila euro di fido. Più un prestito, sempre con la stessa banca, con un residuo di circa 15 mila euro, prestito avallato…
Problema prestito non pagato – Cosa può succedere?
Prestito di 30 mila euro con una banca, con rata di 445 euro, saldati 17 mila, rimanenti 13 mila e indietro di 2 rate e recupero crediti col fiato sul collo. Ora io non ho più un lavoro, non possiedo una casa, ma solo un automobile, mia moglie ha un…

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti