Azione revocatoria da parte di Equitalia

Vorrei sapere se l'azione revocatoria per l alienazione di un bene immobile è proponibile anche da Equitalia: se si, quali sono le caratteristiche? Vale, come per l ipoteca, il fatto che il debito non sia inferiore a 20.000?

E che senso avrebbe un azione revocatoria per la vendita di una casa ad esempio, se poi Equitalia non può pignorala (a meno che non ci siano certe caratteristiche)?

Come noto, Equitalia, pur avendo la possibilità di iscrivere ipoteca esattoriale su un immobile (per debiti superiori a 20 mila euro), non può pignorare il bene di proprietà del debitore, e procedere ad espropriazione esattoriale, se l'immobile é l'unico di proprietà del debitore e se in quell'immobile il proprietario vi dimora abitualmente e vi risiede anagraficamente.

Pertanto, una eventuale azione revocatoria finalizzata all'espropriazione ha sempre senso, quando promossa da Equitalia, se riferita alla vendita di un bene immobile che non è l'unico di proprietà del debitore o, nel quale il debitore non vi risiede anagraficamente.

Inoltre, potrebbe essere sensata anche una eventuale azione revocatoria promossa nei riguardi della vendita dell'unico immobile di proprietà del debitore, in cui questi risiedeva anagraficamente prima dell'atto dispositivo e sul quale non era stata iscritta ipoteca esattoriale: una volta reso inefficace l'atto nei confronti del creditore per il quale agisce Equitalia, il concessionario per la riscossione potrebbe espropriare il bene immobile (visto che, con l'alienazione, è venuto a mancare il vincolo ostativo della residenza anagrafica) o iscrivervi almeno ipoteca esattoriale (a garanzia di una futura vendita).

14 settembre 2016 · Roberto Petrella

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

casa - limiti espropriazione esattoriale
revocatoria di atti dispositivi del debitore (alienazione immobile donazione costituzione fondo patrimoniale)

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Il fondo patrimoniale costituito nell'insorgenza del debito è soggetto ad azione revocatoria
L'azione revocatoria verso gli atti di disposizione dei beni del debitore, quale ad esempio la costituzione di un fondo patrimoniale, è semplicemente finalizzata alla tutela delle ragioni del creditore; tutela realizzata sottraendo al fondo patrimoniale i beni che svolgevano una funzione di garanzia generica del credito, quando ricorre l'elemento della ...
Azione revocatoria di atti del debitore - Intento fraudolento e preordinazione dolosa ai danni del creditore
Com'è noto, l'azione revocatoria è l'azione giudiziale con cui il creditore può domandare che siano dichiarati inefficaci, nei suoi confronti, gli atti di disposizione del patrimonio del debitore finalizzati a compromettere la futura riscossione coattiva del credito. Se l'azione revocatoria ha per oggetto atti posteriori al sorgere del credito, ad ...
Azione revocatoria di compravendita » Sono sufficienti semplici elementi indiziari
In merito all'azione revocatoria, nella compravendita di un immobile, sono sufficienti anche meri elementi indiziari per provare la vendita fittizia dell'edificio. Nell'ambito dell'azione revocatoria ordinaria di un atto di compravendita, infatti, la partecipatio fraudis è provata da un quadro di elementi indiziari che valorizzano l'anomalia del comportamento delle parti, costituita ...
Fondo patrimoniale ed azione revocatoria
Come si esplica l'azione revocatoria del fondo patrimoniale La revocatoria è un'azione legale che può rendere inefficace il fondo patrimoniale. La revocatoria può essere chiesta al giudice dai creditori che siano in grado di dimostrare che la costituzione del fondo è stata esclusivamente finalizzata ad evitare il rimborso, tramite escussione ...
Requisiti per l'azione revocatoria - Quando l'atto dispositivo revocando viene effettuato dal debitore prima o dopo l'insorgenza del credito
Azione revocatoria di atti del debitore effettuati prima e dopo l'insorgenza del credito Qualora l'azione revocatoria abbia per oggetto atti del debitore disposti in epoca anteriore al sorgere del credito, è richiesta, quale condizione per l'esercizio dell'azione revocatoria, la dolosa preordinazione dell'atto da parte del debitore al fine di compromettere ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca