Avviso giacenza equitalia a nome de cuius - io sono l'erede che fare?

Domanda di Fux
3 gennaio 2012 at 14:18

In relazione a quanto indicato nel titolo, essendo io l'erede (con regolare dichiarazione di successione etc.) vorrei sapere se mi conviene rispedire il plico con dicitura "intestatario deceduto" o ritirarla in quanto comunque sarà a me destinata in futuro.

Risposta di Carla Benvenuto
3 gennaio 2012 at 16:28

Dipende dal credito sottostante: se la cartella è originata da sanzioni amministrative, tipicamente le multe per violazione del codice della strada, queste non sono trasmissibili agli eredi.

Se, invece, si tratta di crediti erariali, bollo auto, ecc. tocca all'erede rimborsarli. Ma escludendo però gli importi a sanzione per l'insufficiente o omesso pagamento da parte del de cuius.

Le sanzioni civili INPS sono dovute in ogni caso dall'erede.

Quindi, venendo alla domanda, deve comunque ritirare il plico e poi, in base alla tipologia della cartella, cominciare a scrivere e forse anche a girare un pochino per uffici ...

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

In giudizio Equitalia deve esibire l'avviso di ricevimento anche se sono trascorsi più di cinque anni dalla data di notifica della cartella esattoriale
Grava su Equitalia l'onere di provare la regolare notifica delle cartelle esattoriali poste a base dell'azione esecutiva: tale onere deve essere assolto mediante produzione in giudizio della relata di notifica, ovvero dell'avviso di ricevimento (anche detta ricevuta di ritorno), essendo esclusa la possibilità di ricorrere a documenti equipollenti, quali, ad [ ... leggi tutto » ]
Giacenza della posta non recapitata » Le nuove disposizioni
Giacenza della posta non recapitata: per i primi dieci giorni non si pagherà più il deposito presso l'ufficio postale. Inoltre, nei periodi di ferie si raggiungerà un notevole risparmio per ogni pacco. Di norma, la posta raccomandata non recapitata al destinatario viene depositata presso l'ufficio postale: questa prassi si chiama, [ ... leggi tutto » ]
Validità della girata in bianco di un assegno trasferibile in nome e per conto di una società
Com'è noto, la girata di un assegno trasferibile (quindi con importo facciale minore di mille euro) può essere piena o in bianco. Si dice piena se insieme alla firma di colui che gira l'assegno (girante) viene apposta anche l'indicazione del giratario, ovvero del nuovo beneficiario. E' in bianco, qualora il [ ... leggi tutto » ]
Debiti ed eredità - I coeredi non sono debitori solidali
La legge stabilisce che i coeredi contribuiscono fra loro al pagamento dei debiti e pesi ereditari in proporzione delle loro quote ereditarie, salvo che il testatore abbia altrimenti disposto. Pertanto fra gli eredi non esiste un vincolo di solidarietà e gli stessi sono tenuti a rispondere del debito eventuale del [ ... leggi tutto » ]
Avviso di accertamento intestato a defunto » Nulla la notifica se avviene presso ultima residenza del de cuius ma non collettivamente a tutti gli eredi
E' nullo l'avviso d'accertamento non notificato collettivamente agli eredi presso l'ultima dimora del de cuius. L'atto tributario intestato al defunto non può essere direttamente notificato agli eredi che non hanno comunicato all'Agenzia delle Entrate le proprie generalità e il proprio domicilio fiscale. In difetto della comunicazione, l'avviso di accertamento e [ ... leggi tutto » ]

Briciole di pane

Altre info