Avviso di accertamento tassa di smaltimento rifiuti

In data 10 ottobre mi è stato notificato un avviso di accertamento ed irrogazione contestuale delle sanzioni per l'anno 2009 relativo alla tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani del comune di Milano a causa di omessa denuncia di nuova occupazione.

Questi gli importi dell'accertamento:

tassa in base alla categoria 1 euro 76,00
tributo provinciale+addiz. e magg ex eca euro 11,40
sanzioni euro 114,00
interessi euro 4,88

Totale euro 206,28

Premetto che in data 15/01/2009 ho stipulato regolare contratto di affitto e, come da regolamento, ho provveduto il 16/01/2009 (quindi entro il 20/01) all'inoltro via fax della denuncia di nuova occupazione dell'immobile con la richiesta di agevolazione della tariffa di 1/3 come unico occupante ed inoltre avendo rescisso anticipatamente il contratto di affitto, in data 15/10/2009 ho lasciato definitivamente l'appartamento comunicando sempre a mezzo fax la denuncia di cessazione.

Tenuto conto che ho occupato l'appartamento per 9 mesi esatti dal 15/01 al 15/10 e considerando lo sgravio di 1/3 come unico occupante al di là delle sanzioni/interessi quanto avrei dovuto pagare realmente se mi fosse arrivato regolare bollettino considerando che per Milano sono 2,28 euro al mq nel mio caso 40mq. Ho riferimenti di altri residenti unici occupanti con pari metratura che hanno un esborso annuo di ca 72,00 euro.

Vi chiedo inoltre cortesemente come mi devo comportare.
Procedo tramite l'autotutela con l'invio a mezzo a/r della documentazione comprovante la denuncia di occupazione regolarmente comunicata entro i termini chiedendo l'annullamento dell'accertamento oppure potrò soltanto chiederne la rettifica chiedendo di pagare la tassa dovuta senza sanzioni ed interessi anche se è alquanto difficile calcolarla in modo appropriato.

Ringrazio anticipatamente per la disponibilità.

Cordiali saluti

Non ho ben capito di quale documentazione comprovante la denuncia di occupazione regolarmente comunicata entro i termini lei sia in possesso.

Una ricevuta di fax inviato si fa con un primitivo text editor, e non occorre neanche il photoshop che spesso si usa per falsificare le ricevute AR e che richiede un pò più di applicazione.

20 ottobre 2011 · Simone di Saintjust

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Tassa comunale sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani - Pillole
La tassa sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani è dovuta da chi, a qualsiasi titolo, occupa o conduce locali, a qualunque uso adibiti, esistenti nel territorio comunale. Per le famiglie la Tariffa Rifiuti (TA.RI.) viene calcolata in base ai metri quadrati dell'immobile compresi box/posto auto, cantine, soffitte, escluse le aree ...
Decadenza notifica cartella esattoriale per imposte sul reddito e per tasse comunali relative allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani
Il concessionario notifica la cartella di pagamento, entro l'ultimo giorno del quarto mese successivo a quello di consegna del ruolo, al debitore iscritto a ruolo o al coobbligato nei confronti dei quali procede, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre: del terzo anno successivo a quello di presentazione della ...
Decadenza e prescrizione per la tassa sui rifiuti TARI (ex TARSU) » Differenze analogie e chiarimenti a riguardo
Nell'articolo che segue, vogliamo fornire al lettore istruzioni nell'ambito della prescrizione dei tributi locali, più precisamente per la tassa sui rifiuti (TARI), dei termini di decadenza per la notifica degli avvisi di accertamento e per la notifica della cartella esattoriale sempre relativamente ai tributi locali. Per cominciare, va precisato che ...
Recupero crediti per canoni di servizi di telefonia cellulare in abbonamento e per la tassa di concessione governativa
Com'è noto la Corte di cassazione a sezioni unite (sentenza 9565/14) ha riconosciuto come legittima la tassa di concessione governativa che assoggetta a prelievo fiscale la semplice stipula del contratto di abbonamento tra gestore di telefonia mobile (cellulare) e utente finale. I giudici delle Corte di cassazione (sentenza 21777/14) hanno ...
Sgravio parziale o esenzione della tassa rifiuti » L'istanza va presentata ogni anno
Il contribuente, per poter ottenere lo sgravio parziale della tassa sui rifiuti (Tarsu), deve presentare l'istanza di riduzione al comune ogni anno, anzichè una sola volta. L'istanza per lo sgravio parziale della Tarsu va presentata annualmente. In mancanza, sono legittimi gli avvisi di accertamento del Comune al contribuente che ha ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca