Avviso accertamento anno 2014 – Obbligo al pagamento TASI anche per abitazione principale nel biennio 2014 2015


Nel 2019 ho ricevuto un avviso di pagamento riguardo l’imposta municipale anno 2014 (dato che l’abitazione è cointestata anche a mia moglie): probabilmente in quell’anno tra tasi, tari ed imu e le continue variazioni in atto da parte dei comuni avrò tralasciato qualche pagamento.

Vorrei sapere se l’IMU, sostituita dalla tasi nel 2014, può essere pretesa dai Comuni.

Nel 2014 IMU e TASI convivevano come tributi locali: solo con la legge di Bilancio 2020, la 160/2019, è stata abrogata la TASI ed è stata istituita la nuova IMU 2020, mentre dal 2016 la TASI esisteva anche se non risultava più dovuta per l’abitazione principale (quella in cui risiedeva il contribuente ed il proprio nucleo familiare).

Pertanto, se dovuta, la TASI 2014 andava pagata entro il 16 dicembre 2014 per cui l’avviso di pagamento notificato nel 2019 non è ancora decaduto (i termini di decadenza sono quinquennali).

Ricordiamo che nel 2014 e nel 2015, la TASI era dovuta da chiunque possedeva o deteneva a qualsiasi titolo unità immobiliari (fabbricati e aree fabbricabili). Per le unità abitative destinate ad abitazione principale dal possessore anche in comproprietà (e non classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9) la tassa doveva essere corrisposta secondo un’aliquota ridotta.

29 Novembre 2020 · Giorgio Valli

Nei casi di esclusione dal pagamento della Tasi (del 2014 e del 2015) in riferimento alle abitazioni civili (prima casa) riguardava unicamente intestazioni ad unico proprietario? Nei casi di cointestazione quindi il pagamento era dovuto?

Per la TASi del 2014 e del 2015 non c’era esenzione, ma solo riduzione di aliquota (ed, eventualmente, l’applicazione delle detrazioni d’imposta) per l’abitazione principale: se entrambi i comproprietari risiedevano (come nella fattispecie) nell’unità abitativa, erano entrambi soggetti (pro quota) al pagamento della TASI con aliquota ridotta (ma uno dei due poteva pagare anche l’imposta al 100%, per entrambi).

Solo dal 2016 sono stati esclusi dalla Tasi gli immobili destinati ad abitazione principale dove per abitazione principale deve intendersi l’unità immobiliare in cui il proprietario (e il comproprietario) e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente.

29 Novembre 2020 · Simone di Saintjust



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Avviso accertamento anno 2014 – Obbligo al pagamento TASI anche per abitazione principale nel biennio 2014 2015