Pignoramento ed espropriazione di immobile gravato da ipoteca a garanzia di un prestito ancora in fase di rimborso, promossa dal creditore non ipotecario

Una banca per una garanzia fideiussoria rilasciata e tra le altre cose siamo anche causa per euro 57.000 avanza richiesta di pignoramento immobiliare ma la mia abitazione è gravata da ipoteca di primo grado per mutuo personale che pago regolarmente e per altri 21 anni, valore immobile di mercato intorno a 130.000 e mutuo residuo 118.000 ipoteca di 260.000 euro, possono farlo? che succede dopo?

Cioè la banca non si oppone a questo avvocato che appunto richiede espropriazione immobiliare?

Siamo in causa perché mutuo concesso ad una srl di cui ero socio ma come garanzia a prima richiesta c’era di mezzo un confidi e io poi sono uscito dalla società e nessuno mi ha mai avvertito che non stessero più pagando, la società non riceve azioni e il confidi sparisce (medio credito centrale) e attaccano solo me con decreto ingiuntivo e poi precetto e poi ora richiesta di espropriazione immobiliare.

Il creditore può benissimo ipotecare ed espropriare l’immobile di proprietà del fideiussore inadempiente: anche se la casa è gravata da ipoteca a favore di un altro creditore (garantito da ipoteca): se la casa viene aggiudicata ad valore minore del capitale residuo, il creditore ipotecario si vedrà assegnato l’intero ricavato dalla vendita all’asta, il debito residuo resterà a carico del debitore e, addirittura, il creditore garantito da fideiussione rimarrà a bocca asciutta ed, anzi, ci rimetterà le spese di procedura.

Strategia suicida in stile tafazziano? Non è detto: l’obiettivo potrebbe essere proprio quello di costringere il debitore (illuso della falsa presunzione di impignorabilità della casa gravata da ipoteca primaria) ad adempiere all’obbligo di garanzia assunto.

22 Febbraio 2019 · Chiara Nicolai

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Espropriazione immobiliare - Notifica atto di pignoramento da parte del creditore procedente alla banca che mi ha erogato un mutuo ipotecario
Atto di pignoramento immobiliare ricevuto il 20 febbraio ed oggi mi ha chiama la banca che ha ipoteca di primo grado e comunque del mutuo che pago regolarmente per un atto inviato dove si notifica avvio esecuzione forzata ma io non ho ricevuto nulla, i termini poi non dovrebbero essere 45 giorni? Che succede ora? Possono anche revocarmi il mutuo? ...

Ipoteca su nuda proprietà e ipoteca su usufrutto - Cosa accade in caso di espropriazione forzata dell'immobile?
La banca concede il mutuo per l'acquisto di un immobile di nuda proprietà (valore acquisto 80 mila euro, valore immobile 140 mila euro) senza chiedere all'usufruttuario di essere terzo datore di ipoteca. Può quindi la banca mettere come ipoteca la nuda proprietà e non l'intera proprietà? ...

Ipoteca di primo grado per mutuo e di secondo grado in garanzia su immobile di proprietà - Quali gli scenari ipotizzabili?
Ho una situazione molto difficile, vi spiego: mutuo originario di 80 mila euro su appartamento, con valore di 45 mila euro. Successivamente scopro per caso di avere un ipoteca giudiziale di secondo grado da parte di una banca, in quanto ero firmatario a garanzia di un prestito di mio zio, prestito mai pagato. I firmatari a garanzia siamo in 5 tra cui me e mia moglie, anch'essa intestataria al 50% sia dell immobile che del mutuo. Essendoci un'ipoteca di primo grado so che la banca dell ipoteca giudiziale non può agire, ma so anche che non pagando regolarmente il mutuo ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento ed espropriazione di immobile gravato da ipoteca a garanzia di un prestito ancora in fase di rimborso, promossa dal creditore non ipotecario