Avallo protesto cambiale e riabilitazione con cancellazione del debitore censito dal Registro Informatico dei Protesti (RIP)

Tempo fa ho fatto da garante per tre cambiali, la prima è stata pagata la seconda è stata protestata e la terza non è stata presentata. Il creditore ovviamente si è rivalso per le due cambiali non pagate di cui una protestata con il pignoramento sullo stipendio, ora la mia domanda è dal momento che mancano pochi mesi alla fine del pignoramento posso richiedere al creditore la cambiale protestata per avere la possibilità di poter cancellare il protesto?

La cancellazione del protesto cambiale dal Registro Informatico dei Protesti (RIP) è automatica e viene effettuata dopo cinque anni dalla levata del protesto.

Tuttavia, se il pagamento al creditore si compie prima della scadenza del quinquennio e dopo 12 mesi dalla levata del protesto, l'articolo 17 della legge 108/1996, prevede che il debitore protestato, che abbia adempiuto all'obbligazione per la quale il protesto è stato levato e non abbia subito ulteriore protesto, ha diritto ad ottenere la riabilitazione.

La riabilitazione è accordata con decreto del presidente del Tribunale, territorialmente competente, su istanza dell'interessato corredata dai documenti giustificativi (liberatoria del beneficiario delle cambiali) e, con il decreto, il debitore protestato e riabilitato ha diritto di ottenere la cancellazione definitiva dei dati relativi al protesto anche dal registro informatico dei protesti.

Per effetto della riabilitazione il protesto si considera, a tutti gli effetti, come mai avvenuto.

21 dicembre 2018 · Carla Benvenuto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?