Atto di pignoramento presso terzi e buoni fruttiferi postali cointestati

Domanda di Orazio
11 maggio 2015 at 14:36

Ho ricevuto un atto di pignoramento presso terzi da parte dell'ufficiale giudiziario presso poste italiane. Il creditore è il mio ex avvocato. Io non ho conti correnti o libretti di risparmio, bensì dei Buoni Fruttiferi Postali CARTACEI ordinari cointestati. La domanda è se i suddetti buoni possono essere pignorati o meno visto che le informazioni in mio possesso sono contraddittorie. Non si tratta di un procedimento penale ma civile.

Risposta di Carla Benvenuto
11 maggio 2015 at 18:04

I Buoni Postali Fruttiferi intestati al debitore sono beni pignorabili presso Poste Italiane. Non esiste, al momento, alcuna legge che li rende impermeabili ad un'azione esecutiva promossa dal creditore.

Se cointestati con altri soggetti sono pignorabili per la quota spettante al debitore.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Altre discussioni simili nel forum - cliccare sul link dell'argomento di interesse

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Buoni postali fruttiferi - gli interessi devono essere quelli indicati sul documento
Buoni postali fruttiferi - capitale ed interessi vanno liquidati in base alle condizioni apposte sul titolo
Accertamenti IRPEF - Possono essere basati sui conti correnti cointestati con il coniuge o i familiari del soggetto sottoposto a verifica
Risarcimento danni » nel giudizio civile è vincolante la sentenza penale di condanna
Il pignoramento presso terzi secondo la legge

Briciole di pane




Cerca