Atto di precetto dei miei ex soci

Oggi ho ricevuto un atto di precetto dove i miei ex soci di una s.n.c. mi intimano di restituire una somma di circa 7000 euro. Non ho possibilità di restituire questi soldi, sono disoccupato, la casa dove vivo è in affitto, il contratto di locazione è intestato a me, ma gli arredi interni e gli elettrodomestici sono stati acquistati dalla mia compagna anni fa (sono convivente).

La mia auto è molto vecchia, praticamente senza valore. La mia compagna ha un lavoro part-time, provvede lei alle spese di casa. cosa rischio?

Temo si tratti di uno di quei casi in cui è verosimile attendersi un pignoramento presso la residenza del debitore. Molto probabilmente gli ex soci sanno che "non ci sarà da cavare un ragno dal buco" promuovendo un'azione esecutiva nei suoi confronti.

Ma, forse, far prelevare mobili ed arredi e trasportarli in un deposito, magari rimettendoci anche le spese di custodia, sarà una di quegli "sfizi" che non si possono comprare, neanche con una mastercard ...

La sua compagna, per evitare il pignoramento di quanto c'è in casa deve esibire le fatture d'acquisto. Altrimenti tutto il materiale è presuntivamente ritenuto di proprietà del debitore.

17 luglio 2012 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

precetto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Diritto di abitazione » Il beneficiario che ha avuto in eredità l'immobile non può cacciare dall'abitazione il convivente del deceduto
Convivenza more uxorio: il beneficiario, il quale ha avuto in eredità l'immobile, non può cacciare dall'abitazione il convivente del deceduto. L'azione di spoglio per riprendere possesso dell'appartamento è legittima, perché con la lunga relazione si crea un interesse che merita tutela. La convivenza more uxorio, quale formazione sociale che dà ...
Famiglia di fatto » Il proprietario dell'immobile non può cambiare la serratura per mandare via la compagna del comodatario
Novità sul riconoscimento della famiglia di fatto: il proprietario dell'immobile non può cambiare la serratura per mandare via la compagna del comodatario. Infatti, il proprietario della casa data in comodato a un parente non può cambiare la serratura mentre questo è in ospedale privando la sua compagna del possesso dell'immobile ...
Il convivente more uxorio affidatario dei figli avuti con il proprietario ha diritto ad opporsi alla vendita della casa familiare ed ottenere la revocatoria dell'atto
In tema di famiglia di fatto e nella ipotesi di cessazione della convivenza more uxorio, l'attribuzione giudiziale del diritto di continuare ad abitare nella casa familiare al convivente, cui sono affidati i figli minorenni o che conviva con figli maggiorenni non ancora economicamente autosufficienti (per motivi indipendenti dalla loro volontà), ...
DSU ISEE per minorenne - Nucleo familiare con padre non convivente non coniugato e senza figli riconosciuti con altre donne
Ho letto che per una coppia di fatto come la mia il nucleo famigliare è quello dello stato di famiglia: mamma e bambino, perchè il papà è residente altrove e non siamo sposati. Vorrei sapere se a Torino esiste una delibera specifica per cui va considerato anche il padre per ...
Pignoramento esattoriale da parte dell'ufficiale giudiziario
Vorrei sapere se è vero quanto ho sentito in base al dpr 73/602, e cioè che il pignoramento esattoriale presso la residenza del debitore può essere opposto in base all'oposizione scritta nell'art 58 terzo comma del citato dpr. Allego parte del articolo 58 che interessa: Il coniuge, i parenti e ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca